Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel 327 83 46 575; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; CF: 97063940155; IBAN: IT13N0306909606100000004341 - Intesa San Paolo
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1750299
Visitatori di oggi 11/08/2022 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Varie

Varese città sempre più olimpica: il ministro Garavaglia promette sostegno economico del Governo


da Varese 7 Press
di Gianni Beraldo - (21 maggio 2022)

Tra i momenti più significativi della mattinata l’intervento di Martina Rabbolini, atleta di nuoto paraolimpico, grande campionessa non vedente medagliata ai giochi di Rio e Tokio.

Per lei lo sport è non solo uno stile di vita ma una grande possibiltà di crescita nella vita e nella società.

Parole significative quelle espresse da Martina, in questa sorta di convegno

organizzato alla Sala Napoleonica delle Ville Ponti di Varese, dal titolo: ‘Turismo, sport e Olimpiadi 2026: opportunità per l’economia varesina’.

Incontro importante per definire linee guida e prospettive future inerenti al rilancio di tutta l’economia del territorio. Mattinata alla quale ha voluto essere presente anche il Ministro allo Sport Massimo Garavaglia, accompagnato dal presidente della Regione Attilio Fontana.

Con loro sul palco dei relatori anche il presidente della Camera di Commercio (organizzatrice dell’incontro) Fabio Lunghi,del sindaco Davide Galimberti, presidente della Provincia Emanuele Antonelli, del presidente Coni Lombardia Marco Riva e quello del Comitato organizzatore Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026 Vincenzo Novari.

Ministro Garavaglia ,giunto in ritardo di circa un’ora rispetto a quello prefissato (verso le 9), che si è prima incontrato in privato con i rappresentanti del comitato olimpico 2026, oltre che rappresentanti politici varesini quota Lega come il senatore Matteo Bianchi e la Vice presidente del Consiglio regionale Francesca Brianza e con il presidente Fontana ovviamente.

Ma cosa è emerso da questo mini summit? Sicuramente la volontà da parte del Governo di supportare economicamente tutto ciò che riguarda la realizzazione di un evento storico come le Olimpiadi. Poi focalizzare l’attenzione anche sulle altre provincie lombarde e venete coinvolte. Come quella di Varese appunto.

Ma non solo. Infatti il ministro Garavaglia ha confermato l’interesse del suo ministero anche nei confronti delle diverse iniziative che metterà in

campo la società sportiva Binda che punta a essere ancora più brand internazionale per quanto attiene il ciclismo nel mondo. Binda rappresentata dal suo presidente Renzo Oldani che sta tentando di trasformare la famosa Tre Valli Varesine una corsa Pro Tour, ossia una gara inserita nel calendario delle Classiche (come La Sanremo o la :Parigi-Roubaix, tanto per capirci) alla quale dovrebbero partecipare tutti i più grandi campioni delle due ruote per questioni di calssifica finale. Campioni che in buona parte giá sono presenti al via della corsa varesina.

<<Grazie al Ministro Garavaglia per la sua presenza ma soprattutto per quello che sta facendo di concreto. Come non si era mai visto prima. Tra l’altro saranno le prime Olimpiadi sostenibili>>. Evidenzia il presidente Fontana che sostiene che dobbiamo calcolare una sorta di ‘turismo scientifico’.

Tra gli spunti della mattinata anche l’opportunità dei fondi del Pnrr oltre che rafforzare altre strutture sportive e creare punti di accoglienza all’Aeroporto della Malpensa.

Insomma tanta carne al fuoco e i numeri per fare bene Varese e la sua provincia ha già dimostrato di possedere fin dalle strutture sportive considerato che, ad esempio, il Palaghiaccio ancora in fase di ristrutturazione, sarà uno dei fiori all’occhiello per gli sport del ghiaccio in tutta la Lombardia e che potrebbe essere utilizzato anche per le Olimpiadi.

Gianni Beraldo

Indice articoli del 2022 Indice articoli di VARIE

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2022 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS