Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel 327 83 46 575; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; CF: 97063940155; IBAN: IT13N0306909606100000004341 - Intesa San Paolo
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1749989
Visitatori di oggi 20/10/2021 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Varie

Caironi, dopo l'argento ecco l'oro Tapia fa la doppietta in pedana Ha dovuto inchinarsi nei 100 metri, si è presa lo scettro nel salto in lungo.


da Il Giorno
di Paolo Verri - (5 luglio 2021)

Martina Caironi chiude con un oro e un argento gli assoluti di atletica paralimpica che si sono svolti nel weekend a Concesio.

Sono stati gli assoluti che hanno visto il ritorno dopo l'infortunio di Assunta Legnante, straordinaria regina del disco e del peso con misure che la portano subito ai vertici del ranking mondiale.

Sono stati anche gli assoluti di Oney Tapia, l'atleta di origine cubana trapiantato in Lombardia dopo il disco si è assicurato con 11,86 il titolo italiano del peso F11, specialità presente alle Paralimpiadi su cui sta ancora proseguendo la preparazione.

Le gare con vista su Tokyo fanno sognare l'Italia.

A partire dalla velocità femminile con la bergamasca di Alzano Lombardo che ha trovato in casa le rivali più agguerrite.

Affascinante la gara dei 100 metri femminili di Concesio.

La sfida a tre della categoria T63 si è conclusa a favore della primatista mondiale Ambra Sabatini (Fiamme Gialle).

La sprinter toscana ha chiuso con un crono sub-15 (1487) e, dopo il titolo indoor di gennaio, è diventata la nuova campionessa assoluta outdoor battendo la pluridecorata compagna di squadra Martina Caironi (1502 per lei e un piccolo inciampo a metà rettilineo) e la portacolori della Studentesca Rieti Milardi Monica Contrafatto (1522).

Ma Caironi non è atleta che molla, al contrario sembra quasi che le difficoltà si trasformino per lei in uno stimolo.

E così ieri quando è scesa sulla pedana del lungo è volata a 4 metri e 82 centimetri, abbastanza per garantirle l'oro.

Stessa specialità , stesso risultato ma categoria diversa per la milanese Arjola Dedaj (Non Vedenti Milano) che nel lungo T11 atterra a 4 metri e 53 migliorandosi di 4 centimetri rispetto al salto che le ha regalato il bronzo europeo a Bydgoszcz, e guadagnando così il secondo tricolore della giornata dopo i 100 della mattina terminati in 1352.

é stato lo sprint maschile a regalare nuove sorprese con un risultato da favola da parte di Maxcel Amo Manu.

Il velocista della Francesco Francia, alla sua seconda gara ufficiale dopo il Grand Prix di Jesolo, ha messo a segno un record nazionale che sarà a lungo ricordato nella categoria T64: un 11.12 che lo proietta già sotto i riflettori mondiali e disegna il futuro azzurro.

Nei 400 T47 il giovane pluridecorato e bronzo europeo in carica Riccardo Bagaini (Sempione 82) fa registrare un nuovo tempo sub-51 con una buona prova da 5081, e Raffaele Di Maggio taglia il traguardo per primo in 5036 davanti ai rivali T20.

In campo femminile Valentina Petrillo (Omero Bergamo), quinta in Europa, vince sul giro di pista T13 in 1'0109, sconfiggendo a distanza il talento dell'Academy Margherita Paciolla (1'1314).

Per celebrare l'ultimo importante appuntamento dell'atletica paralimpica prima delle Paralimpiadi di Tokyo, sono arrivati sette primati italiani e prestazioni di notevole fattura tecnica.

Nella due giorni di Concesio si sono inoltre svolte le gare promozionali di vortex, di salto in lungo e dei 60 metri, a cui hanno partecipato Qui Mei (Polha Conegliano Treviso) e Ephrem Bona (Omero Bergamo).

Paolo Verri

Indice articoli del 2021 Indice articoli di VARIE

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2021 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS