Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747816
Visitatori di oggi 23/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Baseball

AIBXC2015, Lampi e BlueFire avanzano a Ovest. La pioggia ferma le gare a Est


da Baseball Mania
di Matteo Comi - (26 settembre 2015)

Un fine settimana denso, palpitante e ricco di colpi di scena che sono arrivati sia dal diamante sia dal cielo. Dodici partite su due campi per decidere le quattro squadre per le semi-finali del 27 Settembre. L’efficente impianto di Ronchi dei Legionari per il girone Ovest mentre la tana dei Campioni d’Italia del Cerreti per il Girone Est. Incontri da cinque inning con un doppio morso e tre riprese singole per decidere chi passerà alla fase successiva.

Ad inaugurare le ostilità sportive erano, dunque, Lampi Milano, Thunder’s Five Milano, BlueFire C. U. S. Brescia e Patrini Malnate a partire dalle 14.00 di Sabato 12 Settembre.

Le prime due compagine a calcare la terra rossa e l’erba del Gaspardis di Ronchi dei Legionari erano I patrini Malnate opposti ai Thunder’s Five Milano. Prima dell’incontro è stato osservato un minuto di raccoglimento per la recente scomparsa di Guglielmo Donai dirigente e fondatore della squadra varesina. Enrico Masarà, assessore alla sicurezza sociale, ha porto la prima pallina dell’incontro a Marco Case, Lead-of del game.

Partenza soft per i Patrini che a secco nel loro primo inning d’attacco, riuscivano a mettere a segno un punto nella seconda ripresa. Risposta autoritaria e perentoria dei Thunder’s che realizzavano subito un Big-Inning da cinque punti nella loro prima ripresa offensiva, senza incrementare ulteriormente il punteggio in quella successiva. I giocatori di Mr Chiesa provavano ad abbozzare una rimonta con un punto nella parte alta del terzo inning ma poi le difese prevalevano sugli attacchi delle due squadre, facendo terminare la partita dopo la parte alta della quinta ripresa per impossibilità di rimonta con un 5 a 2 per i Thunder’s Five Milano, come risultato finale. Tra i varesini ottime le prove al piatto di Capitan Marchetto (4 su 4) e Virgili (3 su 5) ma non adeguatamente sfruttate per impensierire nel punteggio gli avversari. Da segnalare anche l’esordio di Antonio Burgio nelle fila dei Patrini. Tra i meneghini prestazioni consistenti per Capitan Cusati (4 su 5) e Ivan Nesossi (4 su 5).

Il pomeriggio procedeva con una delle classiche di questo sport, ovvero, il Derby tra Lampi Milano e Thunder’s Five Milano. Partenza secca e decisa dei Thunder’s i quali calavano subito un tris nel loro primo inning d’attacco ma erano bloccati dalla difesa avversaria nella seconda ripresa. I Lampi, invece, si producevano in un avvio sonnolento e impreciso dal piatto, senza far registrare punti nel loro primo inning offensivo ma neppure nella successiva seconda ripresa. Parte alta del terzo inning senza segnature per Capitan Cusati e compagni, mentre nella parte bassa della ripresa si registrava il primo punto dell’incontro dei Lampi Milano. I giocatori di Mr Durot riuscivano a segnare un altro punto nell’alta del quarto inning ma i giocatori di Mr Giurleo controbattevano subito con una segnatura nella parte bassa della medesima ripresa, così da mantenere le distanze invariate. I Thunder’s sembravano mettere al sicuro il successo grazie ad altri due punti messi a referto nell’alta del quinto inning ma i Lampi, raggiunta una corretta carburazione, calavano un tris e con basi piene e Vasquez nel box sfioravano il pareggio sventato dalla difesa avversaria con il punteggio finale di 6 a 5 per i Thunder’s Five Milano.

Per i Thunder’s buone prove per Nesossi (4 su 5) e Capitan Cusati (2 su 5 e 3 punti battuti a Casa). Per i Lampi prestazioni da trascinatori per Dieng (4 su 5) e Bottarelli (2 su 5).

I giocatori di Mr Giurleo tornavano subito in diamante per il confronto con i Patrini Malnate. I meneghini sembravano riproporre la stessa partenza a rilento, come nel Derby senza segnare alcun punto nei loro primi due inning d’attacco, mentre i varesini si portavano in vantaggio con una segnatura nella prima delle loro due riprese offensive. Il risveglio dei giocatori di Mr Giurleo avveniva nella parte alta del terzo inning con un tris che ribaltava il risultato anche se i Giocatori di Mr Chiesa accorciavano le distanze con un punto a referto nella bassa sempre della terza ripresa. La parte alta del quarto inning, tuttavia, faceva registrare un poker per Capitan Scarso e compagni che così davano una netta inerzia al game, lasciando poi a secco gli avversari nei loro successivi turni di battuta. Opera completata nella parte alta della quinta ripresa con altri due punti che non volevano significare impossibilità di rimonta ma ma davano sicurezza ai Lampi che chiudevano l’incontro con una solida difesa per un 9 a 2 come risultato finale. Tra le fila dei Lampi sempre protagonisti Dieng (5 su 6) e Bottarelli (4 su 6). Per i Patrini altre belle prove per Capitan Marchetto (3 su 4) e Case(2 su 4).

Il pomeriggio si concludeva con il confronto tra BlueFire C. U. S. Brescia e i Thunder’s Five Milano. Il game si decideva nel primo inning dei Bresciani, dove Capitan Menoni e compagni realizzavano un Big-Inning da cinque punti per poi difendere il risultato fino alla fine con Ghulam e Pagano protagonisti in fase difensiva e i Thunder’s non in grado di reagire alla pioggia di valide iniziali degli avversari. I BlueFire C. U. S. Brescia ottenevano una bella vittoria con 5 a 0 come risultato finale.

Per i bresciani prove consistenti per Asli (4 su 5) e Ghulam (3 su 5).

Per i milanesi i migliori Scali (3 su 4) e Nesossi (2 su 4).

Il girone di qualificazione si completava l’indomani mattina con altri due incontri.

I primi a scendere in diamante erano i Lampi Milano opposti ai BlueFire C. U. S. Brescia.

Partenza migliore per i giocatori di Mr Giurleo rispetto al giorno prima con nulla da fare nel primo inning ma due punti a referto nella loro seconda ripresa d’attacco. I giocatori di Mr Brivio, invece, non riuscivano a sorprendere gli avversari, come con i Thunder’s rimanendo a secco sia nel primo inning ma anche nella successiva loro seconda ripresa. Terzo inning interlocutorio da entrambe le parti con le difese brave a prevalere sugli attacchi, mentre i meneghini incrementavano di un punto il loro vantaggio nell’alta della quarta ripresa, senza subire alcuna iniziativa degli avversari in quella successiva. Altro punto per i Lampi nell’alta del quinto inning, concludendo sempre senza concedere nulla agli avversari nella bassa della medesima ripresa. L’incontro terminava, dunque, 4 a 0 per Capitan Scarso e compagni che si qualificavano alle Semi-Finali.

Domenica mattina ancora da protagonisti per Dieng (4 su 5) e Bottarelli (3 su 5).

Ghulam (2 su 4) è stato sempre il più bravo della sua compagine.

I bresciani si giocavano allora la qualificazione contro i Patrini Malnate.

Partita priva di sussulti nei primi due inning di entrambe le squadre senza punti segnati, così che bisognava attendere l’alta della terza ripresa per registrare un tris calato dai BlueFire i quali erano bravi a respingere ogni successivo attacco avversario. Altri due punti per i giocatori di Mr Brivio nell’alta del quarto inning che, invece, non portava alcuna segnatura ai giocatori di Mr Chiesa. I bresciani chiudevano allora i conti con un altro tris nell’alta del quinto inning che faceva scattare l’impossibilità di rimonta, così che l’incontro terminava con il risultato di 8 a 0 per i BlueFire C. u. S. Brescia, evitando di giocare la bassa della quinta ripresa.

Tra le fila dei BlueFire i migliori sono stati Ghulam (4 su 6) e Asghar (4 su 6).

Tra le fila dei Patrini, invece, spicca su tutti la prestazione di Capitan Marchetto (3 su 3) e si segnala la prima valida di Antonio Burgio.

Le sei partite delineavano una classifica con Lampi Milano, BlueFire C. U. S. Brescia e Thunder’s Five Milano tutti appaiati a quattro punti ma in virtù della differenza punti segnati negli scontri diretti a passare il turno erano i Lampi Milano e i BlueFire C. U. S. Brescia.

Ottima l’organizzazione e buona la cornice di pubblico.

Gli incontri sono stati ben diretti dagli Arbitri: Casiraghi, Bertacche, Quisini, Bizzotto e Gobbo con Meli e Mariani nel ruolo di classificatori.

Se la Domenica mattina proponeva solo due partite ad Ovest per completare quanto iniziato il Sabato, ad Est e precisamente a Firenze andavano in scena gli altri incontri di qualificazione per la coppa Italia tra Fiorentina B. X. C. , Bologna White Sox CVinta, Roma AllBlinds e Tigers Cagliari.

Ad iniziare a darsi battaglia sul diamante del Cerreti erano i Campioni d’Italia 2015 della Fiorentina B. X. C. e i Tigers Cagliari. Avvio roboante dei gigliati che mettevano subito a referto un Big-Inning da cinque punti nel loro primo inning senza, tuttavia, incrementare il vantaggio nella seconda loro ripresa d’attacco. Nessuna risposta per i cagliaritani nel loro primo inning offensivo e ancora difesa della Fiorentina B. X. C. protagonista anche nella successiva seconda ripresa. I giocatori di Mr Ranieri chiudevano, quinti, la pratica nel terzo inning andando a realizzare un altro Big-Inning da cinque punti nella parte alta e serrando le maglie difensive, senza concedere alcun punto, così che l’incontro terminava 10 a 0 per i Campioni d’Italia al termine della terza ripresa per manifesta superiorità.

Per i gigliati ottima prestazione corale con Musarella (3 su 4 e 3 punti battuti a Casa) nel ruolo di trascinatore.

Per i sardi nessuna valida e molta difficoltà ad entrare in partita.

I Tigers, tuttavia, avevano subito la possibilità di rifarsi contro i Bologna White Sox CVinta.

La partenza dei giocatori di Mr Gallus con nessun punto nel primo inning faceva preludere ad un altro game difficile per gli isolani i quali, invece, si destavano con un bel tris nella loro seconda ripresa d’attacco. I felsinei dal canto loro non entravano in partita rimanendo a secco sia nel loro primo inning offensivo sia nella successiva seconda ripresa. Tigers regolari nelle parti alte di terzo e quarto inning con un punto in entrambi e efficaci in difesa, senza concedere segnature agli avversari nelle basse di entrambe le due riprese. I giocatori di Mr Matteucci sembravano dare segni di vita nell’alta del quinto inning nel quale non subivano nulla dagli avversari ma erano in grado di mettere a referto solo due punti nella bassa della quinta ripresa. I Tigers si imponevano, quindi, per cinque a due, riscattando parzialmente la prestazione precedente.

Tra le fila dei sardi i migliori Pinna (3 su 5) e Zucca (3 su cinque.

Tra le fila felsinee da segnalare la voglia di reagire di Sahli (4 su 4).

Nel terzo incontro di giornata entrava in scena la Roma AllBlinds opposta alla Fiorentina B. X. C. dando vita ad una partita molto equilibrata con difese attente che concedevano poco ai battitori fino al quinto inning nel quale i capitolini non riuscivano a fare punti nella parte alta, mentre Lazzarini nella bassa batteva a Casa il punto della vittoria per i gigliati.

Per la Roma AllBlinds buone prove per Pierri (2 su 4) e Bassani (1 su 4).

Per la Fiorentina B. X. C. i migliori Lazzarini (3 su 4) e Parisi (2 su 4).

A questo punto era la pioggia a diventare protagonista cadendo con sempre più intensità sul Cerreti provocando l’interruzione del game tra Tigers Cagliari e Roma AllBlinds. I giocatori di Mr Gallus rimanevano a secco nei loro primi due inning d’attacco, mentre quelli di Mr Corazza realizzavano due punti in entrambe le prime due riprese. Gli attacchi isolani erano neutralizzati anche nell’alta del terzo inning ma l’incontro era sospeso per imraticabilità del campo durante la bassa sempre della terza ripresa.

I game sono stati ben diretti dagli arbitri: Pasquali, Luciani, D’Urso, Amurri, Ricci e Terracciano con Pieri nel ruolo di classificatore.

La partita tra Tigers Cagliari e Roma AllBlinds non era considerata valida in quanto non si raggiungevano le quattro riprese complete di gioco. Questo incontro e i due mancanti saranno recuperati in data 27 Settembre presso il campo Leoni di Bologna con slittamento di Semi.-Finali e Finale al 4 Ottobre.

Matteo Comi

Indice articoli del 2015 Indice articoli di BASEBALL

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS