Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747811
Visitatori di oggi 18/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Baseball

AIBX2015, Lampi in semifinale. Si rilanciano i Thunder’s


da Baseball Mania
di Matteo Comi - (22 maggio 2015)

Giornata di primi verdetti in quel dell’Acqua acetosa a Roma la scorsa Domenica. Ad infiammare il già rovente clima atmosferico presente sul centro sportivo Giulio Onesti ci hanno pensato Lampi Milano, Roma AllBlinds, Thunder’s Five Milano e Tigers Cagliari le quali si sono date battaglia senza esclusione di colpi nella seconda giornata di intergirone del XIX Campionato di Baseball per ciechi.

Un diamante molto curato in ogni minimo particolare accoglieva Lampi Milano e Roma AllBlinds con play-ball che scattava alle 10.00 dopo l’esecuzione dell’inno nazionale con le due compagini schierate sulle corsie da casa base a prima e da terza a casa base. Capitolini privi di Bassani e Nardin, mentre i meneghini dovevano fare a meno di Briglia ma riaccoglievano il rientrante Levantini.

Avvio soft per i Lampi Milano che andavano subito in vantaggio nel loro primo inning senza incrementare nella successiva seconda ripresa. Risposta immediata dei capitolini che dopo un inning senza segnature pervenivano subito al pareggio nella loro seconda ripresa d’attacco. Mazze poco precise e difese attente erano protagoniste nel terzo e quarto inning, così da non registrare alcun sussulto in termini di punti segnati. I giocatori di Mr Giurleo provavano a dare uno strappo al game con un tris calato nell’alta della quinta ripresa e con una difesa sempre più attenta concedevano solo un punto agli avversari. Sesto inning caratterizzato da altri due punti per i milanesi nella parte alta e nessuna replica romana in quella bassa, così che Capitan Scarso e compagni chiudevano la pratica con un altro tris nell’alta della settima ripresa, senza concedere repliche a Capitan Somma e compagni per un 9 a 2 finale.

Lampi Milano dal Line-up efficente con 18 valide trascinati da Dieng (6 su 8 e 3 punti battuti a Casa) e Capitan Scarso (6 su 8 e 1 punto battuto a Casa). Un commento a parte per la prova offerta da Claudio Levantini il quale, con il suo ingresso in diamante cambiava il volto all’incontro sfoderando una prestazione monumentale, nonostante rientrasse da un periodo di inattività. L’esterno sinistro dei meneghini batteva, correva e realizzava anche out decisivi, così che al termine della partita era sommerso dalla gioia dei suoi compagni al suono di: Solo noi solo noi Levantini ce l’ho abbiamo solo noi”. Prestazione maiuscola anche per Allegretta (2 su 6 e 1 punto battuto a Casa) il quale si disimpegnava splendidamente prima nel ruolo di esterno centro e poi in quello di interbase. Sul fronte vedenti non si può non accennare alla prestazione acrobatica di Attilio Pagani che dopo una serie di out del vedente poneva il punto esclamativo al suo game con un’acrobatica eliminazione con tanto di tuffo per neutralizzare il tentativo di rubata messo in atto da Daniela Pierri.

Per la Roma AllBlinds 7 valide con solita prestazione generosa di Capitan Somma (3 su 6) e quella sorprendente di Emanuele Mormino (3 su 5).

Il tempo di rinfrescarsi con qualche bicchiere d’acqua e riecco i Lampi Milano in diamante opposti ai Tigers Cagliari.

Sardi avanti subito nel loro primo inning d’attacco, mentre a secco nella successiva seconda ripresa. I Campioni d’Italia sembravano accusare il colpo nel loro primo inning offensivo ma invece ribaldavano la situazione con due punti segnati nella loro seconda ripresa offensiva. I giocatori di Mr Gallus dopo aver dato l’impressione di aver frenato nel loro terzo inning nel quale non producevano variazioni di punteggio mettevano a referto nella quarta ripresa un poker di punti grazie a delle battute di notevole forza e precisione che li portavano sul 5 a 2 parziale. I giocatori di Mr Giurleo, tuttavia, si producevano in una reazione veemente con un Big-Inning di cinque punti nel loro terzo inning e un altro punto a referto nella successiva quarta ripresa, riportandosi di nuovo avanti nel punteggio. Milanesi efficaci anche in difesa, senza subire punti nell’alta del quinto inning, incrementando, invece, il loro score di altri tre punti nella bassa della quinta ripresa. I Tigers cercavano di rientrare in partita nell’alta del sesto inning attraverso un tris di punti ma i meneghini rispondevano prontamente con un poker che ristabiliva e incrementava le distanze tra le due compagini. Parte alta della settima ripresa decisiva con i Lampi che non concedevano nulla in difesa agli avversari, fissando così il risultato sul 15 a 8 a favore di Capitan Scarso e compagni.

Cagliaritani in netto miglioramento e in fase di rinnovamento. Note positive dall’attacco che ha messo insieme 17 valide con Serra (5 su 7 e 2 punti battuti a Casa) e Pretta (4 su 7 e 1 punto battuto a Casa) ben assistiti dai veterani Zucca (3 su 8 e 2 punti battuti a Casa) e Lai (2 su 7 e 2 punti battuti a Casa) ma anche dalla nuova leva Tocco (3 su 8). Da segnalare anche l’esordio di Michael Sommers nel ruolo di difensore obbligato e l’espulsione di Mr Marzi nella seconda ripresa per proteste.

Tra le fila dei Lampi Milano altra prova da protagonista per Dieng (7 su 8 e 2 punti battuti a Casa) ottimamente assistito da un Bottarelli (4 su 8 e 5 punti battuti a Casa) in versione fabbrica di punti battuti a Casa, Comi (6 su 8 e 2 punti battuti a Casa) e un ancora generoso Levantini (2 su 4 e 1 punto battuto a Casa). Da sottolineare, inoltre, l’ennesima prova del rookie Allegretta (3 su 8 e 3 punti battuti a Casa) autore tra l’altro di interventi difensivi da manuale.

In un pomeriggio sempre più dalle temperature da piena Estate scendevano, dunque, in campo anche i Thunder’s Five Milano, senza Arjola Dedaj opposti ai Tigers Cagliari. In accordo tra i due allenatori e il Commissario Alle Attività Agonistiche Stefano Malaguti l’incontro era disputato sulla distanza dei cinque inning per problematiche di trasporto. Milanesi subito produttivi al piatto con due punti a referto nel loro primo inning d’attacco ma senza allungare ulteriormente nella successiva seconda ripresa. Risposta dei Tigers con nulla di fatto nel loro primo inning offensivo, mentre una segnatura nella ripresa successiva. Capitan Cusati e compagni riprendevano a macinare punti nel loro terzo inning con altri due punti segnati per poi aggiungerne un altro nella quarta ripresa portandosi sul 5 a 1 parziale. Gli isolani, tuttavia, non si davano per vinti e pervenivano al pareggio con un poker nella loro terza ripresa ma erano lasciati a secco dai meneghini in quella successiva. Quinto inning, dunque, decisivo con un poker di punti realizzato dai giocatori di Mr Durot i quali non concedevano nulla agli avversari nella parte bassa della quinta ripresa, fissando sul 9 a 5 il risultato finale.

Per i Thunder’s ruolo da trascinatori per Scali (7 su 7 e 1 punto battuto a Casa) tornato ai soliti livelli da martello del piatto e Nesossi (5 su 7, 1 HR e 3 punti battuti a Casa) autore del suo primo HR in carriera. A questi due si aggiungevano le prove regolari di Capitan Cusati (4 su 7 e 2 punti battuti a Casa), Moreschi (2 su 2) e del rientrante Dragotto (3 su 4 e 1 punto battuto a Casa). Buono anche l’esordio di gianluca Giovinetti nel ruolo di seconda base.

Tra le fila cagliaritane buone prestazioni per Lai (3 su 5, 1 HR e 4 punti battuti a Casa), Zucca (4 su 5 e 1 punto battuto a Casa), Serra (2 su 5) e di nuovo Tocco (2 su 5).

I tre incontri sono stati diretti dagli arbitri: Italiano, Autore, Castagna, Terracciano e Menicucci. I Game sono stati classificati dalle scorers Campati e Deplano.

Con questi risultati i Lampi Milano accedono alle semi-finali del 20 e 21 Giugno con due partite di anticipo, mentre i Thunder’s si riprendono dal passaggio a vuoto contro i Bologna White Sox CVinta della settimana precedente.

Nel prossimo turno il diamante Valmarana di Sasso Marconi ospiterà altri tre incontri dell’intergirone con protagoniste Roma AllBlinds, Bluefire C. U. S. Brescia, Thunder’s Five Milano e Fiorentina B. X. C. Con altri verdetti in arrivo.

Matteo Comi

Indice articoli del 2015 Indice articoli di BASEBALL

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS