Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747813
Visitatori di oggi 20/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Baseball

Baseball Ciechi, il “nuovo che avanza”. Federico Bassani e l’Est Team


da Baseball Mania
di Matteo Comi - (28 settembre 2013)

“Il nuovo che avanza”.

Questa espressione racchiude perfettamente l’essenza di quanto emerso dall’HR Derby e dall’All-Star Game tenutisi presso il diamante del Campo Ai Pomari lo scorso 22 Settembre.

Queste quattro parole possono essere tranquillamente sostituite addirittura con altre due: Federico Bassani.

Il giovanissimo romano, grazie a quanto fatto lo scorso 22 Settembre a Vicenza, si è, infatti, guadagnato definitivamente un posto tra i giocatori più determinanti e strepitosi del panorama del Baseball giocato da ciechi, vincendo prima l’Homerun Derby e trascinando, poi, al successo l’Est team nell’All-Star Game.

Ripercorriamo, dunque, l’intensa mattinata di Domenica.

La calda e soleggiata giornata vicentina si apriva, infatti, con l’Homerun Derby, nel quale i migliori battitori del campionato si davano battaglia per ottenere il titolo di Re dei Fuoricampo.

Tutti presenti i migliori bombardieri del torneo ad eccezione di Sahli dei White Sox Bologna.

Dopo la prima manche, la quale assegnava 2 punti per HR, la classifica recitava: Ferrigno 4, Bassani 2 e Ghulam 2 punti.

Marco Ferrigno sembrava, dunque, partire da una posizione di vantaggio ma nella seconda serie di battute con valida la regola del Fly-Out il giocatore della CVinta ravenna assisteva all’annullamento di 2 dei suoi tentativi proprio per questa norma senza incrementare ulteriormente il suo bottino di punti.

Antonello Lai e Dagne totalizzavano un HR a testa fermandosi a quota 3, mentre Dieng rimaneva ancora all’asciutto.

La Vittoria sembrava, dunque, un affare a 2 tra Ghulam e Bassani con quest’ultimo che metteva a segno 3 HR su 7 tentativi raggiungendo quota 11, mentre il formidabile pachistano si fermava a 2 su 7 con uno score finale di 8 punti.

Lo scettro di Homerun King passava, quindi, dalle mani di Ghulam, dominatore delle recenti edizioni, a quelle del giovane Bassani con il podio completato da Marco Ferrigno.

Il tempo di una breve pausa e aveva inizio la tradizionale esibizione dell’All-Star Game tra le selezioni del Girone Ovest ed Est.

Su un diamante dall’erba perfettamente tagliata e dalla terra rossa anch’essa in ottime condizioni scendevano dunque in campo i migliori battitori, corridori e difensori dello scorso torneo, risultato di una votazione degli stessi giocatori, dagli allenatori, dagli assistenti e alcuni special guest invitati dall’A.I.B.X.C. stessa.

Il girone Est proponeva il seguente ordine di battuta: Bassani (Interbase), Somma (Terza Base), Merli (DH), Pierini (Esterno centro), Yemane (Esterno sinistro e Lazzarini (DO in Esterno destro) con Lauro Lazzarini, come difensore vedente in seconda base.

Il girone Ovest rispondeva con quest’ordine di battuta: Marchetto (Esterno sinistro), Oliveri (Esterno Centro), Ghulam (Interbase), Dieng (Terza Base), Dagne (DH) e Granata (DO in Esterno destro) con Claudio Molon nel ruolo di difensore vedente in seconda base.

Partita dalle premesse di estrema spettacolarità che partiva, tuttavia, con un’anomalia tecnica.

A causa di un guasto, infatti, la prima base sonora doveva essere sostituita da un arbitro con palette e segnale vocale.

Avvio fulminante e travolgente da parte dei giocatori di Mr Marco Corazza che mettevano a referto un Big Inning di cinque punti nella loro prima ripresa d’attacco ai quali si aggiungevano altri tre punti nella successiva seconda ripresa per un parziale complessivo di 8 a 0 che sembrava dare un indirizzo netto al game.

I ragazzi di Mr Fabio Giurleo, forse un po’ disturbati dallo spalettare aggiuntivo in prima base e e da un fisiologico periodo di assestamento difensivo non, riuscivano a prodursi in una reazione immediata, segnando solo un punto con un HR di Ghulam nel loro primo inning d’attacco e un altro punto nella seconda ripresa.

Difesa Ovest decisamente meglio nel terzo inning d’attacco del Team Est che rimaneva a secco, riuscendo solo a siglare un altro punto nella successiva quarta ripresa.

Altro timido tentativo degli Ovest di rientrare in partita, tuttavia, senza punti nel terzo inning e con solo duesegnature nella successiva quarta ripresa, dove Mr Corazza sostituiva Alfonso Somma con Marco Ferrigno nel ruolo di terza base.

Nella parte alta del quinto inning Berganti prendeva, invece, il posto di Pierini e Veronese quello di Lazzarini ma il risultato rimaneva invariato.

Nella parte bassa della quinta ripresa, invece, Mr Giurleo inseriva Antonello Lai al posto di Dagne sempre nel ruolo di battitore designato e Ghulam realizzava il suo secondo HR di giornata ma con le basi vuote la prodezza balistica del pachistano valeva solo un punto.

Il sesto inning per il team Est portava altri 3 punti ai ragazzi di Mr Corazza frutto di un HR da 2 punti di Bassani e un HR da un punto da parte di Marco Ferrigno.

Dopo aver fatto entrare nella precedente ripresa Marco Case al posto di Ilaria Granata, Mr Giurleo apportava altri cambi inserendo Matteo Briglia per Marchetto e Ambra Trefolello per Oliveri con Lai che batteva a Casa Ghulam per l’unico punto del Team ovest del sesto inning d’attacco.

A questo punto con una situazione di 12 a 6 il game sarebbe stato da archiviare con la Vittoria della formazione del girone Est ma dato il carattere di esibizione dell’All-Star Game il Presidente A.I.B.X.C. e il Commissario alle Attività Agonistiche Stefano Malaguti decidevano di far giocare anche gli inning rimanenti.

La parte alta del settimo inning permetteva, quindi, a Daniela Pierri di subentrare al posto di Fabrizio Merli nel ruolo di DH ma il protagonista era ancora Bassani che con 2 HR da 2 punti inframmezzati da Berganti che batteva a Casa Ferrigno contribbuiva a concretizzare il secondo Big Inning della giornata per il team Est portando a 17 il bottino grazie a questi altri 5 punti.

A rendere meno cospiguo il passivo ci pensava Lai che nella parte bassa della settima ripresa realizzava un HR da 2 punti che fissava definitivamente sul 17 a 8 il risultato finale.

La compagine del girone Est trionfava così nell’All-Star Game trascinata da un superlativo Federico Bassani che grazie alle splendide statistiche offensive (6 su 9, 3 HR e 7 punti battuti a Casa) e alle 7 assistenze complessive poteva giustamente essere definito il Man Of The Day.

Il giovane giocatore della Roma AllBlinds è stato, comunque, ottimamente assistito da Somma (3 su 5 e 3 punti battuti a Casa), Ferrigno (2 su 3, 1 HR e un punto battuto a Casa), Yemane (7 su 8 e 2 punti battuti a Casa) e Merli (4 su 7 e 2 punti battuti a Casa).

Per il girone Ovest l’unico a prodursi in una prova ai suoi livelli è stato Ghulam (6 su 7, 2 HR e 3 punti battuti a Casa) con addirittura 11 assistenze difensive.

Game positivi ma non costanti in entrambe le fasi per Oliveri (3 su 5) e Dieng (3 su 7 e un punto battuto a Casa).

Da segnalare la buona prestazione di Antonello Lai nel finale (2 su 3, 1 HR e 3 punti battuti a Casa).

Al termine della partita, perfettamente diretta dagli arbitri: Amurri, Ciceri, D’Urso, Casiraghi e Turolla, Il Presidente del Comitato Regionale Veneto della F.I.B.S. Roberto Culicchi ha premiato, come M.V.P. della giornata Federico Bassani, donando, inoltre, anche un riconoscimento ad un gruppo di appartenenti del gruppo sportivo dell’Unione Italiana Ciechi ed ipovedenti di Vicenza.

Questi ragazzi, infatti, hanno assistito alla partita e hanno provato a cimentarsi con questo sport aiutati da alcuni giocatori, qualche assistente e qualche allenatore, sperando che possano essere gli elementi di partenza per una futura nuova squadra in Veneto.

Matteo Comi

Indice articoli del 2013 Indice articoli di BASEBALL

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS