Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747811
Visitatori di oggi 18/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Baseball

Baseball Ciechi, vince l’Italia East ma che progresso i Bandits


da Baseball Mania
di Matteo Comi - (9 luglio 2013)

Divertimento, spettacolo e voglia di stupire sono state le componenti che hanno caratterizzato la terza edizione della Mole’s Cup svoltasi lo scorso 6 e 7 Luglio a Champigny nei pressi di Parigi.

Teatro dell’importante manifestazione è stato il diamante del Parc du Tremblay e gli attori di questo variopinto spettacolo sono stati i padroni di casa dei BANDITS di Nogent, i BAVARIAN BATS e due selezioni del campionato Italiano di Baseball per ciechi: Italian West e Italian East.

07/italian-East

Italia East i vincitori della Mole's Cup di Parigi

I giocatori delle quattro squadre si sono trovati a battere e a correre su un campo da softball prontamente adattato per l’occasione ma con l’erba non rasata a dovere, il che ha sfavorito i fuoricampisti ma anche gli stessi difensori che dovevano impegnarsi ancora di più per trovare le palline.

Il torneo si articolava in due giornate con 6 games da un’ora il Sabato, dai quali scaturiva una classifica provvisoria del girone.

La Domenica si svolgevano, quindi, le semi-finali che opponevano la prima classificata contro la terza e la seconda contro la quarta.

Il tutto poi terminava con finale terzo-quarto posto e la finalissima per primo e secondo posto.

Il playball era dato, dunque, Sabato mattina alle 10.00 con il confronto tra i Nogent Bandits e i Bavarian Bats che terminava con la vittoria per 1 a 0 dei francesi.

07/Nogent-Bandits

L'altra finalista, i Nogent Bandits

Nella seconda partita scendevano in campo le due compagini italiane con il successo per 4 a 0 dell’Italian East che poi si andava subito a misurare nella successiva partita contro i Bandits ottenendo un altro successo per 3 a 0 questa volta.

Il pomeriggio si apriva, dunque, col confronto tra Italian West e i Bavarian Bats con il game che terminava 0 a0 con i tedeschi che rimanevano sul diamante per affrontare l’italian East che con il successo per 2 a 0 sui Bats consolidava il primo posto in testa alla classifica.

Il girone si concludeva con la combattuta partita tra Bandits e Italian West con i francesi che riuscivano ad andare in vantaggio ma erano raggiunti da uno scatto d’orgoglio e astuzia dagli italiani.

Dopo 6 partite, dunque, la classifica del girone recitava: primi Italian Est, secondi Nogent Bandits, terzi Italian West e quarti i Bavarian Bats.

Da segnalare il brutto infortunio accorso a Thibault Villebrun dei Bandits durante il secondo game di giornata, nel quale il francese in seguito ad uno scontro con il vedente addetto alle palette in seconda base, era costretto a lasciare il campo ed era trasportato in Ambulanza al vicino ospedale, dove si riscontrava una doppia frattura di una caviglia.

La giornata terminava, quindi, con l’Homerun Derby, dove si registrava il trionfo di Vanessa Cascio (Leoni Firenze) in campo femminile e Federico Bassani (Roma AllBlinds) in campo maschile.

Il programma della Domenica mattina era aperto dalla prima Semi-finale, cioè il Derby italiano tra Italian West ed Italian East con la vittoria di nuovo per 4 a 0 di quest’ultima formazione che spalancava ai giocatori di Stefano Conti le porte della Finale.

La seconda semi-finale opponeva, dunque, i Nogent Bandits ai Bavarian Bats.

I tedeschi riuscivano a portarsi in vantaggio ma i meglio organizzati francesi riuscivano a pareggiare e a segnare il punto del sorpasso negli ultimi minuti del game.

A causa di una serie di impegni i Bavarian Bats annunciavano la loro necessità di abbandonare l’impianto in anticipo il comitato organizzatore decideva di cancellare la finale per il terzo e quarto posto, così che la giornata procedeva speditamente verso la finale tra Italian East e Nogent Bandits.

Per questa partita si abbandonava, inoltre, la formula del confronto da un’ora ma si procedeva con 5 inning suddivisi in due doppi morsi per poi passare al singolo morso.

La formazione francese si rivelava un brutto cliente per gli Italian East che erano costretti allo 0 a 0 fino al termine delle 5 riprese.

Il game procedeva, dunque, con il Tie-break che consisteva con l’esecuzione di un inning per parte, dove la squadra in attacco partiva da una situazione con basi piene ed un out.

Nel primo Tie-break gli Italian East riuscivano a portarsi sul 1 a 0 ma erano sorprendentemente ripresi dai Bandits i quali riuscivano anche ad annullare i successivi attacchi mantenendo inalterato il risultato nelle seguenti due riprese.

La partita aveva, dunque, il suo epilogo nel terzo Tie-break nel quale Alexander Zmeev rispondeva presente all’appuntamento con la storia battendo a Casa Bassani per il 2 a 1 Italiano.

I Nogent Bandits non riuscivano, quindi, a segnare quel punto che gli avrebbe permesso di continuare l’inseguimento alla Coppa ed erano costretti a consegnare il titolo nelle mani degli Italian East, uscendo dal diamante, tuttavia, tra gli applausi del pubblico.

Tra gli Italian East da segnalare le prove di Lazzarini (3 su 5) e Bassani (2 su 5) ben assistiti da Yemane e Zmeev che hanno battuto a Casa i punti della vittoria.

In difesa protagonista assoluto Bassani con numerose prese acrobatiche seguite da altrettanto efficaci assistenze.

Tra i francesi positive le prove di Dijoux (2 su 5), Lamjaj (1 su 4) e Marhrioui (1 su 4).

07/Italian-West

Italia West

La Finale è stata poi seguita da una gioiosa premiazione alla quale ha preso parte anche Victor Isola, come rappresentante dell’IBAF (federazione Mondiale del Baseball) nella speranza di coinvolgere qualche altro paese per il prossimo anno.

I riconoscimenti sono andati a Vanessa Cascio, come vincitrice dell’Homerun Derby Femminile, Federico Bassani, come vincitore dell’Homerun Derby maschile, Najib Lamjaj, come M V.

P.

maschile, Daniela PPierri, come M.

V.

P.

femminile e Andrea Lazzarini, come premio speciale B.

M.

W.

partner di questo evento sportivo.

Alla luce di questi due intensi giorni si può affermare che proseguono i miglioramenti dei francesi che grazie al costante lavoro di Tom Nagel,Emmanuel Luxi e Christel Philippe hanno mostrato notevoli passi avanti sia in fase difensiva e anche nella tecnica individuale di alcuni elementi.

La compagine tedesca e’ risultata essere ancora acerba, nonostante i lievi miglioramenti rispetto alla precedente edizione del trofeo.

I giocatori di Franz Fischer necessitano, soprattutto, di una migliore organizzazione per quanto riguarda l’insegnamento dei fondamentali e nello specifico la battuta.

Le due selezioni italiane hanno offerto degli andamenti diversi nei risultati ma sono necessari dei distinguo.

L’Italian East annoverava tra le proprie fila giocatori molto giovani tra i quali Yemane, Lazzarini e Zmeev che, tuttavia, hanno già qualche partita o stagione sulle spalle.

Questi giocatori hanno poi saputo integrarsi alla perfezione con elementi giovani ma già affermati, come Federico Bassani e elementi più esperti, come Daniela Pierri.

Alla base della compagine di Italian West c’è stata la giusta volontà di dare spazio a giocatori con meno esperienza e anni di militanza, così da responsabilizzarli e metterli alla prova su un palcoscenico importante, come quello internazionale.

Se si valutano attentamente i game si può, comunque, affermare che non è stata tanto la fase difensiva a mancare ma quella offensiva ma tuttavia sono presenti ampi margini di miglioramento per questi giocatori.

Una nota di merito è da attribbuire al giovanissimo Alessandro Pretta che a soli 15 anni è risultato il migliore in difesa per la sua squadra arrivando a totalizzare 7 assistenze complessive.

In attacco buone le prove di Barbara Menoni e della veterana Mariarosa Scotton che con le sue 5 basi conquistate in due giorni è risultata la migliore in fase offensiva.

07/Bavarian-Bats

Bavarian Bats

Nel sottolineare ancora una volta l’ottima riuscita della manifestazione non si può non fare un plauso agli arbitri: Amurri, Luciani, Casiraghi, Quisini, Tieghi e Finkelberg che hanno saputo gestire al meglio ogni singolo game con decisioni chiare e ben spiegate che non hanno generato alcun tipo di polemica.

Un riconoscimento speciale va, inoltre ad Alberto Mazzanti e Alessandro Meli in rappresentanza dell’A.I.B.X.C e a Lorenzo De regni principale artefice e coordinatore del torneo.

Il prossimo appuntamento con il Baseball per ciechi è fissato per il primo Settembre, quando si svolgeranno le partite dei gironi eliminatori della Coppa Italia con i due concentramenti di Firenze e Parma, dove siamo sicuri che ancora una volta non mancheranno divertimento e agonismo.

Matteo Comi

Indice articoli del 2013 Indice articoli di BASEBALL

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS