Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747813
Visitatori di oggi 21/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Varie

Scherma, goalball e handbike: Lombardia capitale dello sport paralimpico


da Gazzetta dello Sport
di Claudio Arrigoni - (4 giugno 2013)

Atleti lombardi grandi protagonisti: nella scherma con l’affermazione della milanese Ilaria Granata ai Tricolori non vedenti; nel goalball con il titolo andato all’Omero Bergamo e nell’handbike con le maglie rose lombarde alla tappa del Giro d’Italia a San Pellegrino Terme Sono stati giorni in cui lo sport paralimpico ha vissuto momenti importanti in Lombardia e ha avuto negli atleti lombardi grandi protagonisti: la scherma con l’affermazione della milanese Ilaria Granata ai Tricolori non vedenti, il goalball con il titolo andato all’Omero Bergamo e l’handbike con le maglie rose lombarde alla tappa del Giro d’Italia a San Pellegrino Terme.

La Lombardia si conferma la regione guida dello sport paralimpico italiano anche a livello di risultati.

Da sottolineare in particolare il sucesso nella scherma: per la prima volta la scherma paralimpica ha assegnato il titolo nel torneo per persone con disabilità visiva ed è stata una bella affermazione del Circolo della Spada Marcello Lodetti di corso Italia a Milano, che ha visto premiati gli sforzi e l’impegno di questi anni.

GRANATA – La milanese Ilaria Granata è infatti la prima campionessa italiana di scherma per ciechi.

Ha iniziato un paio di anni fa proprio al Circolo Lodetti, storico esempio di questa disciplina.

E’ atleta poliedrica, una delle migliori anche nel baseball x non vedenti, dove gioca con i Lampi, una delle due formazioni di Milano, entrambe in semifinale scudetto (il 15 e 16 a Bologna).

Il primo campionato per ciechi si è svolto a Trieste, insieme a quello in carrozzina e in piedi.

Vi hanno partecipato 8 donne e 8 uomini provenienti da Bologna, Milano, Roma, oltre che da Sicilia e Campania.

In finale la Granata ha avuto la meglio sulla compagna di squadra Ilaria Vermi (10 a 4).

A questo c’è da aggiungere che un altro milanese, Giuseppe Rizzi, sempre del Circolo Lodetti, ha vinto l’argento fra i maschi, sconfitto dal bolognese Roberto Realdini (8 a 10).

GOALBALL – Torna campione dopo quattro anni al secondo posto l’Omero Bergamo, che ha vinto nello sport storico delle persone non vedenti, il goalball.

Si gioca con pallone sonoro in palestra su un campo simile a quello di pallavolo: tre contro tre e una porta dove bisogna segnare lunga l’intero campo.

Nell’ultimo concentramento, giocato in casa, l’Omero ha superato il Colosimo Napoli, chiudendo a 34 punti davanti ai napoletani con 31.

Per i bergamaschi (Christian Belotti, Natale Castellini, Gennaro Florio, Dario Merelli, Oney Tapia; coach: Francesco Gaddari) è il quinto titolo: “L’abbiamo desiderato tanto e finalmente ce l’abbiamo fatta”, ha detto felice il presidente, Alessandro Belotti.

La formazione bergamasca, guidata dall’allenatore Francesco Gaddari, è composta da Christian Belotti (16 anni, il più giovane giocatore del campionato), Natale Castellini (che ha nel suo palmares anche un oro paralimpico a Barcellona ’92, nella storica formazione guidata dalla bolognese Melissa Milani), Gennaro Florio, Dario Merelli (con 76 reti il miglior marcatore del campionato alla pari di Emanuele Nicolò, del Colosimo) e Oney Tapia (di origini cubane, ma da tempo in Italia).

HANDBIKE – E’ stato un grande successo di pubblico e di entusiasmo la terza tappa del Giro d’Italia di handbike, disputata lungo le strade di S.Pellegrino Terme (Bg).

Inserita nel calendario della manifestazione comunale “10 Ore di Sport e Solidarietà” ha dato il via a circa un centinaio di atleti partiti in due ranghi differenti per disputare i quasi due km percorsi nella formula “45 minuti + 1 giro”.

In evidenza i ciclisti lombardi con tre vittorie nelle varie categorie, quattro atleti in maglia rosa e quattro in maglia bianche (classifica a punti, traguardi volanti): successi per Davide Giozet (cat.

MH1.1), Roberta Amedeo (WH1) e Rita Cuccuru (WH2); sono in maglia rosa Luca Cremonesi (MH1.1), Monica Borelli (WH1), Rita Cuccuru (WH2) e Romina Modena (WH3); maglia bianca per Davide Giozet (MH1.1), Monica Borelli (WH1), Rita Cuccuru (WH2) e Romina Modena (WH3).

Ad anticipare la tappa, la mini pedalata dei bimbi guidati dal campione Ivan Gotti, che ha espresso il suo entusiasmo e la sua stima nel vedere gareggiare gli handbikers.

Prossima tappa domenica 9 giugno a Pavia.

Claudio Arrigoni

Indice articoli del 2013 Indice articoli di VARIE

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS