Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747816
Visitatori di oggi 22/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Varie

LONDRA 2012 AL VIAEcco gli azzurri più forti di tutto


da Corriere
- (29 agosto 2012)

PARALIMPIADI

LONDRA 2012 AL VIAEcco gli azzurri più forti di tutto

Scattano le Paralimpiadi: in gara 97 italiani tra sogni e rinascite Zanardi torna con l'handbike a Brands Hatch dove corse in auto

MEDAGLIE - A Pechino, l'Italia salì sul podio 18 volte: 4 ori, 7 argenti e altrettanti bronzi. Un oro (gara in linea) e due bronzi (inseguimento individuale e cronometro) per il solo Fabio Triboli nel ciclismo, la disciplina da cui l'Italia si aspetta di più. Gli azzurri gareggeranno in 12 delle 20 competizioni previste e anche questo è un piccolo grande record, frutto soprattutto di un rapporto stretto tra federazioni e gruppi sportivi militari. Le Paralimpiadi saranno trasmesse da Sky e RaiSport 1. Le seguiranno in tanti. La medaglia il traguardo più ambito o forse, più semplicemente, un premio in più...

Hanno vinto anzitutto Oscar De Pellegrin, portabandiera, bronzo a Pechino nel tiro con l'arco in squadra con Esposito e Vitale, e tutti i 97 della spedizione azzurra. La più nutrita per il nostro Paese da Seul 1988 ad oggi. Avremmo dovuto portarne 98, poi

però è esploso il caso del ciclista Fabrizio Macchi... Tutta colpa delle frequentazioni con il dottor Ferrari, inibito dal Coni. Sono comunque tantissimi, 97, mentre il Comitato paralimpico spera che tutti aiutino a creare proseliti, nuovi praticanti, in quel milione di persone diversamente abili tra i 5 e i 40 anni stimato in Italia.

FAMOSI -i Giochi di chi ha già vinto. Hanno vinto Alex Zanardi, Annalisa Minetti e Assunta Legnante. Alex, a 45 anni, è tra i favoriti nella handbike. Gareggerà nel circuito automobilistico di Brands Hatch: nel 1991 entrava lì facendo ruggire il motore della sua Formula 3000. Annalisa è proprio la Annalisa Minetti aspirante Miss Italia nel 1997 e vincitrice a Sanremo un anno dopo, categoria "Nuove Proposte", mentre oggi si propone di stracciare primati mondiali nei

1500, atletica leggera, categoria T11. Del resto lo ha già fatto di recente: 4'50"55. Record arrivato 15 giorni dopo quello di Assunta Legnante, che nel peso detiene ancora il record italiano indoor tra i normo- dotati (19.20). Nel novembre scorso, l'atleta partenopea è diventata cieca ma di certo non ha abbandonato speranze e pedana. A Torino ha lanciato 15.22 senza traslocazione. Da ferma.

Ha vinto il 21enne Andrea Macrì. Lo vedremo nella scherma, qualcuno già dice vittorioso. Appena quattro anni fa perse quasi completamente l'uso delle gambe in seguito al crollo al liceo "Darwin", a Rivoli. Tanto dramma tra i paralimpici nostrani ma anche altrettanta speranza, oltre a sogni e ancora sogni. Nel nuoto puntiamo su Francesco Bettella e Cecilia Camellini Lui, tetraplegico, è bronzo iridato nei 200 si; lei, non vedente, ha il record mondiale nei 100 dorso e ha nuotato con Federica Pellegrini. Sono fidanzati da tre anni.

Legnante, Minetti e Macrì le altre stelle Oggi l'apertura (diretta RaiSport 1 e Sky; ore 21-30)

I Giochi di chi, per il momento, ha già vinto il silenzio. Il silenzio mediatico, quello che fino a qualche tempo fa relegava le Paralimpiadi a mero contorno "politically correct". Mai Paralimpiade, ancor prima della cerimonia inaugurale di stasera, ha avuto tanta visibilità nel nostro Paese.

Christian Marchetti Infopress

Corriere dello Sport

Dir. Resp.: Paolo De Paola

Gli AZZURRI

De Pellegrìn gareggia nell'arco

ATLETICA: Andrea CIONNA (T11/12 maratona); Davide DALLA PALMA (T46 800. 1500): Alvise DE VIDf (T51 100); Walter ENORIZZI e Alessandro DI LELLO (T46 maratona), Riccardo SCENONI {T44 100. 200.400); Marina CAROMI (T42 lungo. 100); Oxana CORSO (T35 100,200). Assunta LEGNANTI {T11 peso, disco); Annalisa MINETTI (T11/12 1500); Elisabetta STEFANINI {T12100. 200,400) BASKET: Damiano AIROLDI (p ti 1); Nicola DAMIANO (1); Amhed RA0URAHI {1,5):

Mohamed SANNA ALI (1,5); Fabio RAIMONDI {2); Fabio BERNARDIS {2,5); Vincenzo DI BENNARDO (3); Amine MOUKHARIQ (3); Jacopo GENINAZZI (4); Galliano MARCHIONNI (4,5); Alberto PELLEGRINI (4,5); Matteo CAVAGNINI (4,5) CANOTTAGGIO; Silvia DE MARIA e Daniele STEFANONI {doppio mix); Pierre CALDERONI. Maila DI BATTISTA, Andrea MARCACCINI e Florinda TROMBETTA {4 con).

CICLISMO: Pierpaolo AODESI <C5); Roberto BARGNA (C3): Paolo CECCHETTO (H2); Mauro CRATASSA (H3); Giorno FARRONI (T2); Francesca FENOCCHIO (H2); Michele PinACOLO (04); Ivano PIZZI (0); Vittorio PODESTÀ' (H2); Claudia SCHULER (H2); Andrea TARLAO (C5); Paolo VIGANO' (C3); Alessandro ZANARDI (H4>.

EQUITAZIONE: Antonella CECILIA (It); Sara MORGANTI (la); Francesca SALVADE' (II); Silvia VERATTI (II) NUOTO; Nicolò BENSÌ (S4); Francesco BETTEILA (S2); Francesco BOCCIARDO (S7); Cecilia CAMELLINI (S11); Immacolata CERASUOLO (S8); Stefania CHIARIONI (S5): Michele FERRARIN (s8); Efrem MORELLI (S5); Federico MORLACCHI (S9); Emanuela ROMANO (S5); Fabrizio SOTTILE (S12)

SCHERMA: Matteo BETTI {ctg A fioretto, spada); Marco CIMA e Andrea MAGRI' (ctg B fioretto); Alessio SARRI (ctg B sciabola); Loredana TRIGLIA {ctg A fioretto) TENNIS: Marianna LAURO, Fabiar MAZZEI (open); Marco INNOCENTI e Giuseppe POUDORI (guad).

TENNISTAVOLO; Andrea BORGATO (cl.1); Pamela PEZZUTTO, Clara PODDA, Giuseppe VELLA (2); Michela BRUNELLI (3); Valeria ZORZETTO (4); Maria NARDELLI (5); Raimondo ALEGGI (6); Davide SCAZZIERI (7); Salvatore CACI (4) TIRO A SEGNO: Iacopo CAPPELLI (SH1): Aouna CIANI (SH1); Massimo DALLA CASA (SH2); Giancarlo IORI (SH1); Marco PUSINICH (SH1)

TIRO CON l'ARCO: Vittorio BARTOLI, Oscar DE PELLEGRÌN. Veronica FLORENO, Elisabetta MIJNO e Mariangela PEANA (W2 olimpico); Mario ESPOSITO (ST olimpico); Giampaolo CANCELLI e Alberto SIMONELLI {W2 compound); Faiw AZZOLINI e Gabriele FERRANDI (W1 compound). VELA: Massimo DIGHE (1 sonar); Marco GUALANDRIS (2 skud 18); Fabrizio OLMI (2 classe 2.4); Paola PROTOPAPA (5 sonar). Antonio SGUIZZATO (6 sonar); Marta ZANETTI (7 Skud 18)

Indice articoli del 2012 Indice articoli di VARIE

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS