Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747816
Visitatori di oggi 24/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Baseball

Thunder's imbattibili, vincono pure l'All Star Game


da Baseball.it
di Matteo Briglia (Bedeo) - (6 ottobre 2011)

Ancora un successo per i milanesi che battono 17-14 la selezione dei migliori giocatori del campionato di baseball per ciechi ed ora sono ad un passo da uno storico "Grande Slam". Al pachistano Sarwar Ghulam l'Homerun Derby

Chi fermerà i Tuoni? L'interrogativo disarmante s'impone e riecheggia ormai da 8 stagioni, senza per altro trovare risposta, intorno ai principali diamanti dove è di scena il baseball per ciechi. I Thunder's 5 Milano non sembrano infatti avere alcun rivale all'orizzonte in grado di scalfirne l'egemonia. Domenica, sul diamante bolognese di Casteldebole, i "Kennedy Bombers" hanno messo nella già prestigiosa bacheca l'ennesimo trofeo, aggiudicandosi al termine di una gara scoppiettante e di grande agonismo l'All Star Game 2011 per 17-14, contro i più forti rappresentanti del campionato di baseball per ciechi.

La compattezza dei Tuoni, sapientemente plasmati dal manager Lorenzo Vinassa De Regny, ha permesso al line-up milanese di esprimersi su altissimi livelli contro una formazione temibile, imbottita di fuoricampisti e ottimi difensori. Alla fine i Thunders hanno prevalso avendo sfruttato al massimo i propri fuoricampo in situazione di basi piene, fermando nei momenti chiave le bordate degli avversari e producendo in attacco una corale e poderosa prestazione.

In una giornata "quasi ordinaria" per il bomber Sarwar Ghulam, fermato in tre circostanze a pochi centimetri dal fuoricampo da altrettanti interventi difensivi miracolosi di Fabrizio Merli (QVinta Ravenna), spiccano tra i milanesi le maiuscole performance di Francesco "El Presidente" Cusati (4 su 7), Fabio Scali (4 su 8) nonché della lady Loredana "Giovanna D'arco" Ruisi (6 su 8, 1 grande slam).

La vicenda di Loredana Ruisi è assolutamente emblematica per il grande spirito di sacrificio e la dedizione verso una certa etica sportiva, alla base anche di piccole-grandi rinunce personali, che permea i successi a 360 gradi di questi Thunder's. Giunta a Bologna a pochi minuti dal playball, reduce da una splendida prestazione arcieristica in un'importante manifestazione romana (è infatti da molti anni una tra le punte di diamante della nazionale di tiro con l'arco), Loredana Ruisi ha voluto fortissimamente partecipare alla All Star Game, accettando una levataccia impossibile prima di scendere in diamante armata della proverbiale sicurezza e di quel sorriso ammaliante che ne fa una tra le atlete più leggiadre ed eleganti del nostro movimento. E come spesso accade nelle sceneggiature americane più azzeccate legate al nostro sport, la Ruisi ha saputo apporre in calce a questa gara la firma più prestigiosa, realizzando lo splendido grande slam che di fatto ha decretato il vantaggio dei Thunder's 5 Milano.

Tra gli All Star, ottimo il marocchino Driss Sahli (Bologna White Sox) che chiude con un incredibile 6 su 8 al piatto e 4 fuoricampo, ottimamente supportato dalla seconda "bocca da fuoco" dei White Sox, Giancarlo Berganti (4 su 8, 2 homerun). Merli, aggiunge alla superba difesa su Ghulam, un ottimo 4 su 8 al piatto.

La gara è stata preceduta dall'affascinante "Homerun Derby" che ha confermato meritatamente sul trono il "gigante buono" dei Thunder's 5, Sarwar Ghulam. E' andato infatti al pachistano il titolo di Homerun King che ha chiuso il proprio show di impressionante potenza balistica con 14 homerun, respingendo l'assalto della concorrenza tutta marocchina: Driss Sahli si è fermato a 11 fuoricampo, mentre Hamid Oubarrahou, rappresentante dei Lampi Milano, non è andato oltre i 7 fuori campo. Per ottenere la vittoria Ghulam ha dovuto affrontare uno spareggio con Sahli avendo entrambi terminato la sfida con 8 centri ciascuno.

Adesso c'è l'ultimo appuntamento stagionale del baseball giocato da ciechi: domenica 16 ottobre, sul terreno del "Leoni" di via Bottonelli a Casteldebole, andrà in scena il tradizionale "Torneo di Fine Stagione", una sorta di passerella collettiva in cui le 8 formazioni del campionato AIBXC, divise in due gironi, si sfideranno in partite lampo da due inning.

Matteo Briglia (Bedeo)

Indice articoli del 2011 Indice articoli di BASEBALL

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS