Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747814
Visitatori di oggi 21/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Baseball

I Tuoni centrano anche la Coppa Italia


da Baseball.it
di Matteo Briglia (Bedeo) - (27 settembre 2011)

Dopo aver vinto lo scudetto, i Thunder's 5 Milano si aggiudicano anche la Coppa Italia, la quinta in otto stagioni. Battuti in finale i Bologna White Sox. La potenza di Ghulam (MVP) e Sahli impressiona il Leoni di Casteldebole Il pachistano Ghulam Sarwar (Thunder's Five Milano) in battuta © Thunder's Five Milano Si allunga la striscia di successi dei Thunder's 5 Milano che concedono il bis. A due mesi dall'epica e sofferta gara che ha consegnato ai meneghini il sesto scudetto in sette stagioni, i "Kennedy Bombers" si sono aggiudicati sul diamante bolognese di Casteldebole la Coppa Italia 2011, ovvero il secondo trofeo inserito nel calendario nazionale di baseball giocato da ciechi. La formazione lombarda allenata dal quintetto composto da De Regny, Crippa, Tempesta, Novali e Rossi ha sconfitto in semifinale la Fiorentina (6-4) prima di piegare in finale il Bologna White Sox (11-9). Si è trattato di un altro dei tanti avvincenti confronti tra meneghini e felsinei che da diverse stagioni infiammano i diamanti per forte impatto emotivo, livello tecnico e grande agonismo tra gli atleti delle due squadre. LE SEMIFINALI - I Tuoni hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione di una Fiorentina coriacea e ben disposta in campo, nonostante le assenze pesanti di Oliveri, Diana e Musarella. Il line-up milanese non ha avuto vita facile ed è stato il pakistano Sarwar Ghulam, autore nella parte bassa del quinto inning di un grande slam, ha togliere cavato le castagne dal fuoco ai Thunder's, permettendo loro il sorpasso definitivo dal 3-4 al 6-4 finale (i milanesi erano stati in affanno soprattutto nella parte alta della terza ripresa in virtù delle valide di Gigi Abbate e della bellissima Vanessa Cascio, autori di uno splendido 5 su 6 al piatto che hanno regalato ben 4 punti ai toscani). Nella seconda semifinale, i White Sox si sono sbarazzati piuttosto agevolmente dei Tigers Cagliari (6-1) in virtù della maggiore esperienza che ha prevalso sul pur grande entusiasmo dei ragazzi sardi, matricole terribili, probabilmente più emozionati per la prima grande apparizione su un palcoscenico così prestigioso. I White Sox hanno raggiunto la manifesta dopo quattro riprese grazie ad una difesa attenta e concentrata, guidata dalla leadership di Berganti e Pierini, sostenuta in attacco dalle bordate del marocchino Driss Sahli (3 hr finali). Pratica Tigers chiusa in meno di un'ora, approfittando anche delle polveri insolitamente bagnate dell'attacco isolano che non ha saputo ripetere le grandi prove offensive offerte a Milano due settimane fa. LA FINALE - La sfida Pakistan contro Marocco, ovvero Ghulam contro Sahli, ha caratterizzato il match decisivo per l'assegnazione della Coppa Italia. Davvero impressionanti i numeri registrati in finale dai due fuoriclasse: Sarwar ha chiuso con un incredibile 5 su 6, 5 homerun, 8 punti portati a casa sugli 11 complessivi, a cui bisogna aggiungere una difesa impeccabile che gli è valsa indiscutibilmente il premio di MVP. Non ha comunque deluso la punta di diamante dei White Sox: eccezionale in difesa anche Driss che ci ha regalato in attacco uno spettacolare 5 su 8 in battuta e 3 hr. Ottima anche la prova di Giancarlo Berganti tra le file dei Sox (3 su 7 e 2 fuoricampo). Thunder's 5 che hanno trionfato in ragione di un attacco più fluido e performante, puntellato dalle prove maiuscole di Fabio "Freccia Rossa de Trastevere" Scali (2 su 5), Christian "Tatone" Tedoldi (4 su 6) e dell'inossidabile Loredana "Ever Green" Ruisi (3 su 5). I milanesi si trovano ora a metà strada per un possibile "Grande Slam", attesi dalla All Star Game in programma domenica prossima 2 ottobre sul "Leoni" di Casteldebole, contro la crème delle altre sette franchigie del baseball per ciechi, e dal torneo di fine stagione, in scena il 16 ottobre sempre sul diamante di Via Bottonelli, 70 a Casteldebole.

Matteo Briglia (Bedeo)

Indice articoli del 2011 Indice articoli di BASEBALL

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS