Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747815
Visitatori di oggi 22/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Vela

Campionato del mondo per ciechi senza «tutor»


da L'Arena
- (26 giugno 2010)

GARGNANO. Finisce domani dopo una settimana di gare tra Castelletto e Bogliaco di Gargnano il primo campionato del mondo di vela per ciechi non accompagnati.

Le regate organizzate dal Circolo vela Gargnano si sono disputate con imbarcazione Meteor. Una di queste è stata donata dal Lions Club Verona Europa.

Gli equipaggi sono composti da Gigi Bertanza e Silvia Parente, da Anna Gamba ed Enrico Sosio, neo campioni d’Italia di vela autonoma senza accompagnatori.

Silvia Parente, oro e due bronzi alle Paralympiadi di Torino 2006, ha lasciato gli sci e si è data alla vela. Parente, milanese, grande atleta nello sci e che ha già partecipato ad una serie di competizioni in vela, è la manovratrice dell’imbarcazione condotta dallo skipper Gigi Bertanza, già campione mondiale nella vela con accompagnatori nel 2002 (sempre a Gargnano) e nel 2009 sulle acque della Nuova Zelanda. Il Mondiale di H

omerus prevede che i velisti ciechi navighino in totale autonomia, pilotati sulle boe da un segnale sonoro.

Questa specialità entrerà a far parte del programma delle Paralympiadi a partire dal 2016 in Brasile.

Il mondiale del Garda è iniziato domenica scorsa con una «Regata per tutti» aperta ai principali progetti di vela terapia: tra questi ci sono Hyak onlus dei reparti di psichiatria dell’azienda ospedaliera di Desenzano, Eos la vela per tutti di Verona, gli Access Dinghy australiani (barche adatte ai portatori di handicap che saranno presentate dai soci di Eos), il progetto riabilitativo Archè di Trento, l’Abe di Brescia con la Childrenwindcup, la barca Sonar della Canottieri Garda che parteciperà alle qualificazioni per le Paralympiadi di Londra 2012.

Indice articoli del 2010 Indice articoli di VELA

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS