Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747816
Visitatori di oggi 24/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Immagine di una battuta di baseball

BASEBALL. DOMENICA IL CAMPIONATO PER CIECHI- Il "batti e corri" al buio, che show alla Faustina


Da Il Cittadino di Lodi
di Angelo Introppi - (22 aprile 2008)

Cristiano Tedoldi di Cornegliano è tra i migliori battitori del Milano con il quale si è già laureato campióne d'Italia qualche anno fa.

L'anima organizzativa della squadra bolognese è Alfredo Meli, ex giocatore di baseball nella Fortitudo di Bologna che ha anche indossato la maglia della Nazionale italiana. È nata da lui l'idea di questo sport. «L'idea - racconta Meli - è nata dal nulla, poi con la forza di volontà e la passione siamo arrivati alla dodicesima edizione del campionato a sei squadre comprese tra Emilia Roma-.

A LODI C'era molta curiosità sul diamante della Faustina nella mattinata di domenica per vedere all'opera il baseball per ciechi. Due gare giocate tra il Milano Thunder's Five e il Bologna White Sox, valevoli per la dodicesima edizione del campionato italiano. Cera chi pensava di assistere a battitori che sventagliavano continuamente a vuoto, corridori scontrarsi ripetutamente con difensori di base.

Invece niente di tutto questo,, ma due squadre che, oltre per i loro nomi americani, hanno onorato alla grande il "vecchio gioco". Le gare si sono svolte a Lodi grazie all'ospitalità degli Old Rags, per ché il diamante milanese del "Kennedy", a causa della scarsa manutenzione è troppo pericoloso per l'incolumità degli atleti non vedenti: _, ?'.

La differenza con il baseball tradizionale? «Una palla con sonagli che ne permette l'intercettazione ai giocatori, una base con segnalatore acustico elettronico e nacchere in mano agli assistenti per chiamare i difensori sulle basi». A spiegarcelo succintamente è Cristiano Tedoldi, 38enne ipovedente della Muzza di Cornegliano

Il segreto della battuta: «La palla va tenuta nella mano sinistra e colpita con la mazza tenuta nell'altra mano. Poi ognuno sceglie un suo stile». La palla è lanciata in una traiettoria rettilinea, Cristiano scatta veloce verso la prima base, l'aria si riempie di uno scampanellio e il pubblico segue il suono della pallina da baseball. I curiosi spettatori si fanno partecipi e alla fine delle due gare, per la cronaca vinte dal Milano di 1 e 2 punti, sono soddisfatti.

Indice articoli del 2008 Indice articoli di BASEBALL

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS