Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747816
Visitatori di oggi 22/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Immagine di uno sciatore

LA FESTA IERI IN COMUNE ALLA PRESENZA DI CHIAMPARINO E TIZIANA NASI


Da La Stampa
di BEPPE MINELLO - (9 giugno 2007)

Cittadinanza onoraria agli azzurri olimpionici "Ci sentivamo già virtualmente torinesi e ci aspettavamo questa convocazione. Grazie, ci sentiremo ancora più legati alla città sede delle nostre vittorie più belle"
. Le parole di Giorgio Di Centa e di Enrico Fabris, medaglie d'oro ai Giochi invernali di Torino, ben sintetizzano il clima di ieri in Sala Rossa dove il Comune, sindaco Chiamparino in testa, ha concesso la cittadinanza onoraria alle medaglie d'oro del 2006 sia delle Olimpiadi, sia delle Paralimpiadi: "Le più belle per noi disabili, ci siamo sentite atlete di serie A gestite come quelle di serie A" ha commentato Daila Dameno. Una festa a tratti commovente. A fare gli onori di casa il presidente del Consiglio comunale Castronovo che ha accolto oltre Di Centa, Fabris e Dameno, anche Gianmaria Dal Maistro, Tommaso Balasso, Silvia Parente, Lorenzo Migliari, Matteo Anesi, Stefano Donagrandi, Ippolito Sanfratello, Armin Zoeggeler, Pietro Piller Cottrer. Mancavano solo, assenti giustificati, Fulvio Valbusa e Cristian Zorzi. La cerimonia ha offerto anche lo spunto per un piccolo battibecco, forse involontario, fra Castronovo e il sindaco. Il primo, nel salutare i presenti, ha accennato a "qualche debito lasciato dai Giochi che pagheremo e dai quali trarremo lo spunto per un ulteriore slancio".

"Per fortuna che abbiamo fatto quei debiti - gli ha risposto Chiamparino che quanto a permalosità non lo batte nessuno -, per fortuna che ci siamo lanciati in questa impresa, per fortuna che ci siamo dati da fare e abbiamo lanciato il cuore oltre l'ostacolo, un po' come gli atleti che accettano e affrontano sfide apparentemente impossibili. E' stato un investimento di fiducia in noi stessi che ha permesso di far emergere risorse sconosciute".

Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, Tiziana Nasi, presidente del Comitato Regionale Comitato Italiano Paralimpico, Giancarlo Bolognini, presidente della Federazione Italiana Sport Ghiaccio e Giovanni Morzenti, presidente della Federazione Italiana Sport Invernali. Sia Morzenti, sia Bolognini hanno rievocato gli albori della candidatura olimpica. "Nessuno, dopo i Mondiali al Sestriere, pensava a questa opportunità" ha ricordato Morzenti. "Ricordo la visita a Casa Italia a Nagano di una delegazione torinese venuta a parlare della candidatura" ha aggiunto Bolognini secondo il quale "Torino ha dimostrato di valere le grandi attenzioni che ha avuto". L'augurio più bello è arrivato da Fabris: "Speriamo di tornare presto a Torino, magari per allenarci nei suoi bellissimi impianti".

Considerazione sulla quale si è gettato a pesce il presidente Castronovo: "Bene, abbiamo creato una Fondazione perchè ciò avvenga".

Indice articoli del 2007 Indice articoli di SCI

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS