Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747816
Visitatori di oggi 23/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Immagine di una battuta di baseball

Dopo oltre quattro anni di vita, il Milano Thunder’s Five ha vinto il suo primo scudetto nel baseball giocato da ciechi.


Da "Il Giorno Inserto QS - Quotidiano Sportivo)" (16 giugno 2005)
di Federico Masini

Dopo oltre quattro anni di vita, il Milano Thunder’s Five ha vinto il suo primo scudetto nel baseball giocato da ciechi. Il titolo è stato conquistato domenica quando al campo Leoni di Casteldebole a Bologna la squadra guidata dal capitano Francesco Cusati ha superato per 4-2 i toscani dell’Aquilone Red Sox di Empoli.

MIGLIORI nellLa classifica finale del campionato, che ha visto impegnati oltre a Milano ed Empoli, anche il Bologna White Sox, Cvinta Ravenna e Fiorentina, ha premiato i lombardi con 21 punti, frutto di 10 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte nelle 16 partite giocate fra i diamanti di Milano, Bologna e Firenze. Al secondo posto, l’Aquilone con 8 successi, 2 pareggi e 6 sconfitte.

GRANDE SLAM Fra il 2004 e il 2005, la squadra milanese ha vinto tutto quello che si poteva conquistare nel baseball per ciechi. La Coppa Italia e il Torneo di Fine Stagione nell’ottobre scorso e lo scudetto tre giorni fa:

«Diciamo che abbiamo completato il nostro "mini Grande Slam" - commenta Francesco Cusati, capitano della squadra e Presidente del Consiglio direttivo del Gruppo non vedenti di Milano -. Abbiamo raggiunto veramente un bel traguardo dopo anni di sacrifici. Adesso speriamo di riuscire a diffondere il nostro sport anche in Europa. Siamo già stati in Ungheria e anche a Cuba, dove hanno allestito un campionato con più di 30 squadre. Con il passare delle stagioni - prosegue - ci siamo rinforzati con l’innesto di nuovi elementi che hanno aiutato a crescere l’intero team. Ci sono stati anche dei ricambi che ci hanno permesso di costruire una rosa più ampia perché negli anni passati a volte avevamo dei problemi quando qualche elemento non poteva partecipare alle trasferte».

SACRIFICI «Non è facile trovare il tempo per riunirci tutti insieme - continua Cusati -, però quest’anno siamo riusciti ad allenarci con grande impegno tutti i mercoledì al campo Saini, che ci ha messo a disposizione l’Ares di Elio e Faso. Più di due ore di allenamento per provare i fondamentali, come la battuta e la difesa. Dobbiamo ringraziare tutti gli allenatori che ci hanno dato una mano e anche il Cus Milano Baseball del presidente Marco Giulianelli che ci ha permesso di giocare le partite casalinghe allo stadio Kennedy».

I TRICOLORI Questa la rosa completa di tutti i giocatori del Milano Thunder’s Five: Elisabetta Bardella, Diego Chiapello, Francesco Cusati, Giovanna Gossi, Claudio Levantini, Michela Marcato, Urbano Polenghi, Silvia Parente, Loredana Ruisi, Oscar Savoldelli, Fabio Scali, Maurizio Scarso, Cristiano Tedoldi e Rollie Vasquez. Gli allenatori: Eugenio Brivio, Daniele Crippa, Simone Morelli, Angelo Novali, Dario Rossi e Lorenzo Vinassa. Collaboratori: Lorenzo De Regny, Lorenzo Migliari e Pamela Chiari.

Indice articoli del 2005 Indice articoli di baseball

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS