Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747812
Visitatori di oggi 19/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Immagine stilizzata di un pallone

TORBALL - La squadra di Castellini vuole cancellare la retrocessione.
Nel torneo di Treviglio ha ben figurato di fronte a Bergamo e Venezia


da "Il Giorno" (6 settembre 2004)
di Liala Moioli

TREVIGLIO (Bergamo). La pausa estiva ha rimesso in forze i giocatori milanesi del torball (una sorta di pallamano, con palla medica sonora di 5 kg, giocata da atleti non vedenti). Dopo la batosta di fine campionato, che li ha visti retrocedere in serie B, sabato il terzetto capitanato da Natale Castellini ha fatto la sua bella figura al torneo nazionale di

Treviglio. Alla fine di una giornata di scontri, Milano è finita a parimerito con Venezia e con l'ormai consolidato terzetto orobico. A decidere è stata poi la differenza reti: Bergamo (che milita ai vertici della serie A) ha vinto, seguita dai veneti. Terzo il Milano:

«La nostra è una squadra strana - commenta Castellini -, siamo capaci di vincere anche partendo sfavoriti sulla carta, così come riusciamo a perdere malamente e essere declassati in campionato. È così, dipende dalla giornata».

Il rendimento ad alti e bassi ha contraddistinto tutta la stagione della formazione milanese, come si era già visto in campionato, e come è stato confermato dalla performance deludente al torneo internazionale organizzato in casa a fine maggio: vincitrice nel 2003, la squadra del capoluogo lombardo si era piazzata solo all'ottavo posto, dopo un pareggio nel primo match contro Monza. Un po' meglio era andata al Bergamo, che aveva perso il terzo posto per un soffio, per differenza reti col Tolosa. A vincere in quella occasione erano stati gli abruzzesi del Teramo, a coronamento di una stagione strepitosa, con la vittoria del titolo di campioni d'Italia. Ma con settembre si volta pagina, e Castellini e compagni sembrano pronti alla risalita in serie A.

Intanto sabato prossimo ci sarà un altro appuntamento importante, il torneo internazionale di Bruxelles: «Lo organizzano tutti gli anni, ma noi è la prima volta che partecipiamo. Il test di sabato scorso è stato interessante per renderci conto del nostro livello di preparazione, visto che eravamo fermi da maggio. E a quanto si è visto i presupposti sembrano buoni».

In Belgio ci saranno anche i "cugini" del Bergamo e un'altra formazione della serie B italiana, il Torino: «Non sappiamo ancora se saremo nello stesso girone delle altre due italiane, per il momento sappiamo solo che le squadre iscritte sono otto e verranno divise in due concentramenti, quindi le probabilità di incontrarli al primo turno sono alte».

In forza al Milano ci saranno, oltre a Castellini (che vanta un oro paralimpico con la Nazionale), Domenico Leo, Stefano Bricco e Aldo Fracas. Il Bergamo, invece, schiererà tra gli altri il capocannoniere Dario Merelli e Alessandro Bellotti.

Da Bruxelles si passa poi a Piacenza e Torino, per altri due tornei nazionali (rispettivamente il 9 ottobre e il 13 novembre), prima di entrare nel vivo del campionato: dodici squadre in A, e altrettante in B, tra cui milita anche il Monza. La prima giornata è fissata il 20 novembre, per finire il 5 febbraio.

Indice articoli del 2004 Indice articoli di torball

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS