Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747816
Visitatori di oggi 23/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


"La Grande sfida"... lanciata e vinta


Da "L'Avvenire" (30 aprile 2004)
di Anna Maria Cremona

Oltre 500 ragazzi disabili hanno partecipato alla manifestazione organizzata dalla Provincia e dal CSI il 25 aprile scorso

Non vedenti che si sono cimentati sulla parete d'arrampicata. Eleganza: l'hanno dimostrata egregiamente le ragazze del Castoro Sport di Legnano durante la loro esibizione di ginnastica ritmica sul palco allestito nell'area Multisport. Palla, cerchio e nastro. Anche fra di loro c'erano campionesse olimpiche tra le quali la più giovane atleta della manifestazione.

Più di 500 disabili hanno accettato la Grande Sfida lanciata dalla Provincia di Milano e dal Centro Sportivo Italiano di Milano. Nello stupendo scenario dell'Idropark Fila, si sono incontrate più 500 persone con la voglia di dimostrare che lo sport è per tutti: dai giovani studenti di scienze motorie ai non vedenti, dall'atleta di basket "normale" a quello che gioca in carrozzina.

Ma cosa vuol dire disabili? Questi atleti sono campioni olimpici, hanno vinto medaglie d'oro rappresentando l'Italia e hanno dato prova, anche in questa occasione, di capacità, forza, agilità ed eleganza tanto da far invidia ai nostri sportivi professionisti.

Capacità: si è visto infatti un ottimo gioco sia da parte delle squadre di basket in carrozzina della FISD e dei ragazzi di Special Olympics. Forza: anche loro ne hanno. Volete un esempio? Gli a-tleti di Wheelchair hockey soffrono di distrofia muscolare e quindi di un indebolimento muscolare progressivo: dovevate vedere i colpi di "carrozzate" che si sono tirati! Degni di una partita di hockey su ghiaccio.

Agilità: a chi era presente non sarà sicuramente sfuggita la destrezza d'azione: una graziosa fanciulla di 11 anni con la sindrome di Down.

Al mattino spazio istituzionale è stato riservato a coloro che hanno testimoniato le proprie esperienze di sport e disabilità presso la sala riunioni della Lega Navale. A questa tavola rotonda hanno partecipato una cinquantina di persone tra a-tleti disabili e rappresentanti di federazioni

sportive. E' stato un interessante confronto di esperienze e di belle scoperte: la barca a vela della Lega Navale adattata per paraplegici (esposta in tutto il suo splendore nell'Area Multi-sport), il baseball per i non vedenti, i mondiali di Wheelchair hockey, le vittorie di Special Olympics e l'impegno dell'Università Statale di Milano verso la disabilità. Molte sfide sono state lanciate dal Presidente del Comitato di Milano del CSI Massimo A-chini e tutti i presenti le hanno accolte con gioia ed entusiasmo: una formazione specialistica per gli istruttori di scienze motorie competenti in materia di sport e riabilitazione per persone con esigenze particolari, disabili compresi; una formazione nella scuola dell'obbligo, dove spesso i bambini con disabilità vengono esonerati dall'attività motoria; una sempre più attenta informazione attraverso i mass media sugli avvenimenti sportivi dei nostri campioni che, come abbiamo visto, rappresentano con onore l'Italia anche nel mondo; un appuntamento fisso annuale con una manifestazione come la Grande Sfida. Un

grazie doveroso quindi a tutti coloro che hanno partecipato e reso così speciale questa giornata! L'arrivederci alla prossima sfida! Si ringraziano in particolare: Università degli Studi di Milano, Federazione Italiana Sport Disabili, Special Olympics Italia, Federazione Italiana Wheelchair Hockey, Gruppo Sportivo Non Vedenti, LEDHA e tutti gli operatori che hanno collaborato alla riuscita dell'evento.

Indice articoli del 2004 Indice articoli vari

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS