Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747815
Visitatori di oggi 22/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Immagine stilizzata di uno sciatore

Campionati di sci: due primi posti per Silvia Parente


da "Il Giorno" (23 febbraio 2004)
di Liala Moioli

DOMODOSSOLA (Verbania) — Neve pesante, termometro a zero, ma sotto sotto qualcosa è sbocciato. Sul gradino più alto del podio degli assoluti di sci, disputati nel week end a Domodossola, sono saliti per ben due volte Silvia Parente e Lorenzo Migliari, sua guida sulle piste e suo compagno nella vita, oro nella categoria blind femminile del Gigante (47’’96) e dello Slalom (1’26’’).

Silvia e Lorenzo si sono conosciuti nel ’96, a un corso di sci: «Non è stato proprio un colpo di fulmine, ma devo ammettere che la comune passione per questo sport ha fatto da Cupido - racconta Silvia -, anche perché lui è proprio fissato! Per fortuna piace molto anche a me, se no...». Certo non deve essere facile gestire gare di questo livello «in famiglia»: «Sì, qualche screzio in mezzo alla pista capita - confessa Lorenzo - ma salire insieme sul gradino più alto del podio è stato così emozionante». Silvia è più accomodante: «In gara ci sono sempre momenti di tensione. Come due settimane fa, quando abbiamo sbagliato nel Gigante, buttando via la medaglia, ma succederebbe anche con un’altra persona. Finita la gara, passa anche l’arrabbiatura. Anzi, vivendo insieme, abbiamo la possibilità di allenarci tantissimo e di trovare un’intesa maggiore».

L’obiettivo sono i Giochi di Torino 2006: «Abbiamo iniziato con Nagano ’98, poi siamo rimasti fermi per un po’. I Mondiali della scorsa settimana sono stati un test importante: l’argento nel SupeG ci ha fatto capire che siamo sulla strada giusta, anche se a Torino punteremo sul Gigante», spiega Silvia, che ha iniziato a sciare a 6 anni: «Sono non vedente da quando ne avevo tre ma i miei genitori sono appassionati di sci, e portavano anche me e il mio fratellino in montagna. Tutti li prendevano un po’ per pazzi».

Indice articoli del 2004 Indice articoli di sci alpino e nordico

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS