Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747813
Visitatori di oggi 21/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Immagine stilizzata di un pallone

Il gruppo sportivo ciechi finisce in cima al podio


da "Il Giorno" (27 maggio 2002)
di Liala Moioli

Battute le squadre di Milano, Bergamo e Piacenza

LISSONE — Il torball debutta a Lissone. Il torneo quadrangolare di questa disciplina, praticata in generale dagli sportivi non vedenti perché sfrutta le capacità dell'udito, si è svolto nel pomeriggio di sabato nella palestra della scuola Eugenia Farè di via Caravaggio. A sfidarsi, le squadre del «Gruppo Sportivo Ciechi Brianza» di Monza, che ha vinto il torneo, e le rappresentative di Bergamo, Milano e Piacenza.

«Il torball - spiegano gli organizzatori - è un gioco simile al calcio, come tipologia, ma giocato tra due squadre formate da tre giocatori ciascuna, che cercano di segnare all'avversario, usando una palla sonora lanciata con le mani». Il campo è quello usato normalmente per il basket e la palla deve correre al suolo per poter suonare. «Attraverso l'udito - spiegano ancora - i giocatori possono muoversi e cercare di intercettare l'avversario rubando la palla».

Il quadrangolare organizzato per la prima volta a Lissone, è anche il primo «Memorial Renato Stucchi», dedicato al presidente e fondatore del gruppo monzese, scomparso nel 2001.

«Non è stata una competizione vera e propria - precisano gli organizzatori - ma solo un modo per stare insieme tra i quattro gruppi sportivi, nel ricordo di una persona straordinaria che, nonostante l'età, ha giocato a torball fino a pochi anni fa».

Al termine della manifestazione, che ha attirato oltre una cinquantina di spettatori («tanti, considerando il tipo di avvenimento»), il Monza ha sfidato una squadra composta da tre consiglieri comunali, che hanno subìto un secco 3 a 0.

«Abbiamo giocato bendati e senza il tipo di protezioni che normalmente hanno i giocatori - raccontano - vagando per il campo di gioco. Però è stato entusiasmante e il pubblico si è divertito davvero».

Indice articoli del 2002 Indice articoli di torball

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS