Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel 327 83 46 575; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; CF: 97063940155; IBAN: IT13N0306909606100000004341 - Intesa San Paolo
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1750301
Visitatori di oggi 13/08/2022 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Il racconto di un week-end di scherma molto speciale…

20 - 22 Novembre 2021


Dal 20 al 22 novembre si è tenuta presso Accademia Scherma Milano l’ultima tappa del progetto Erasmus+ Sport realizzata in collaborazione con Conad Scherma Modica e patrocinata da FIS, CONI, CIP. Il progetto Erasmus+ nasce nel 2018 per far incontrare diverse realtà che praticano scherma in Europa al fine di trovare un regolamento comune e scambiarsi preziosi consigli.

In questi anni oltre ad essere riusciti a formalizzare un regolamento condiviso tra Francia, Spagna, Portogallo, Svezia e Italia, gli atleti e i Tecnici si sono confrontati sia su tecniche per insegnare la scherma ai non vedenti e sia in pedana con Trofei e gare e così dopo l’esperienza spagnola a Pontevedra a fine ottobre, dopo appena 20 giorni di nuovo le Delegazioni di Spagna, Francia e Italia si sono rincontrate a Milano, nella bellissima sede di Accademia Scherma Milano di via Sassetti 15.

La tre giorni di scherma internazionale inizia il sabato mattina alle ore 10 con un bel riscaldamento in pedana, dove i 21 atleti distribuiti su 5 pedane, seguono le istruzioni dei Tecnici partendo con esercizi a corpo libero per poi proseguire con “gambe scherma”, passi avanti e indietro e affondi in posizione di guardia sulla linea direttrice per scaldare bene le gambe e migliorare l’equilibrio. Successivamente lezione con i Tecnici presenti che a turno hanno fatto sperimentare agli schermidori la loro lezione.

Dopo pranzo invece assalti liberi, dove gli uomini italiani si stono sfidati in un girone con le donne straniere e viceversa le donne italiane con gli uomini stranieri, in modo da far tirare tutti contro avversari che in un torneo individuale non avrebbero mai incontrato. La giornata si è conclusa con un ottima cena milanese per tutti i partecipanti, dove gli atleti di Milano hanno offerto agli ospiti un portachiavi di Accademia Scherma Milano in segno di ospitalità.

Ed eccoci alla giornata della gara, tutto è pronto, ore 10, appello in pedana e inno nazionale, presenti 18 atleti maschi e 16 femmine di cui in maggioranza italiani provenienti da ogni parte dello stivale. Iniziano prima gli uomini su tre gironi, 6 atleti a gironi, 5 assalti a testa, si arriva alle 5 stoccate per massimo 3 minuti ad assalto. Finiti i gironi la direzione di torneo stila la classifica per la fase ad eliminazione diretta, qui si fa sul serio, chi perde va a casa! Intanto alle 11 iniziano anche le donne sulle altre pedane, anche loro gironi e poi eliminatorie, la campionessa in carica Alonso che vince a Pontevedra dovrà difendere il titolo vinto in casa. Intanto sulla pedana maschile un atleta si ritira a causa di un infortunio, rimangono quindi 17 atleti che si sfidano a colpi di lama, stoccata contro stoccata, fino alle semifinali e finali.

La finale uomini è tutta Italiana, tra Roberto Realdini e Filippo Innocenti atleti rispettivamente di Pisa e Roma, ma è il romano a portare a casa il primo Trofeo Città di Milano per spada non vedenti sul gradino più basso del podio invece un altro italiano Alessandro Buratti della Pro Patria di Busto Arsizio che condivide il podio con il francese Brendle Rafhael, mentre è la milanese Franca Crispo tesserata GSD e Accademia Scherma Milano, a portarsi a casa la grande coppa d’oro battendo la francese Amelie Toussaint, mentre si classificano terze le due italiane Granata e Pizzuti di Firenze e di Pisa. Da segnalare il piccolo infortunio al nostro socio Palumbo Pietro che ai quarti sul punteggio di 6 a 5 per Realdini prende una dolorosa stoccata al ginocchio, ma non molla e porta a termine la gara perdendola 10 a 7 e conquistando il sesto posto, mentre le nostre Sociie, Vermi Ilaria e Federica, Lazzari Laura si sono arrese con onore agli ottavi.

La sera dopo una bella doccia rilassante e rigenerante alcuni atleti sono ripartiti verso casa e altri si sono ritrovati al ristorante dove hanno dato vita ad una piacevole ed allegra serata con tanta allegria e divertimento.

Dopo la baldoria della sera prima, tutti in pedana il lunedì mattina alle 10 per una seduta di allenamento partita con il riscaldamento a cura del Tecnico francese Alain e successivamente assalti liberi, mentre alcuni atleti e Tecnici hanno approfittato dell’occasione per filmare azioni che potevano essere valutate dagli arbitri in modo diverso, al fine di discutere ed acquisire materiale per la formazione univoca degli arbitri e dei Tecnici, un passo importantissimo per raccordare i vari movimenti internazionali. Durante la mattinata infine due atleti e i capi delegazione hanno raccontato il progetto Erasmus+ sport su Slash Radio Web e poi dopo pranzo la delegazione francese con i Tecnici di Accademia Scherma Milano hanno fatto un bel giro della nostra città e gustato un ottima cena, per poi partire il giorno successivo di buon mattino.

Ringraziamo per questa bella esperienza tutti gli organizzatori e le persone che a vario titolo e con diverse modalità hanno aiutato e favorito questa esperienza.

di Pietro Palumbo

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2022 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS