Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747813
Visitatori di oggi 20/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Smile

Campionato Italiano di Showdown a Tirrenia.

25 - 27 maggio 2012


Conferme del presente, ritorni dal passato, e speranze per il futuro!

Alcune medaglie cambiano collo, altre restano sempre sullo stesso, e due ori e due argenti per il G.S.D. di Milano sono un bel bottino; ma, soprattutto, due giovani dimostrano che il movimento è vivo e cresce!

Che effetto fa presentarsi per la prima volta a un Campionato Nazionale? Per tutti c'è stata la prima apparizione, ma nessuno di noi era così giovane, e nessuno ha incontrato, in effetti, subito un livello così alto come quello di quest'anno, grazie al criterio di far accedere direttamente i primi nel ranking e di far disputare le qualificazioni.

Vero è che Jessica ed Emiliano, le nostre carte segrete ma non tanto, visto che si sono guadagnati il posto con le qualificazioni, hanno potuto allenarsi benissimo, anche se solo da ottobre, con chi ormai ha esperienza di anni e ha potuto impostarli bene fino dall'inizio; hanno dalla loro la giovane età, 20 anni Jessica e 25 Emiliano, e tanta voglia di gettarsi nella mischia; hanno esempi da seguire, di determinazione, precisione, costanza, e da non seguire, incostanza, nervosismo pre-gara, mancanza di cattiveria agonistica! Insomma, non hanno scuse per non venire su bene, noi gli abbiamo fatto vedere benissimo tutte le cose che non devono assolutamente fare!

Così, per veterani e per new entry, tra acustiche non proprio impeccabili, caccia alle sferette d'acciaio sparpagliate sul tavolo, partorite da palline evidentemente stufe di essere prese a palettate, cestini a portata di mano a bordo tavolo per gli indisposti di stomaco, bel momento per stare male!, i Campionati, venerdì pomeriggio, hanno inizio e si comincia con gli scontri maschili.

I gironi sono stati composti anche per cercare di evitare scontri fratricidi, così sia Maurizio che Domenico, Claudio e Josè passano il turno senza essersi dovuti legnare fin dall'inizio. Tranquilli, ci sarà tempo dopo. Resta fuori per un pelo Emiliano, ma noi abbiamo ancora una speranza, perchè sabato mattina cominciano anche gli incontri femminili e gli occhi di molti sono puntati su Jessica.

Difficile seguire gli incontri degli altri, si deve stare attenti ai propri orari e restare in trance agonistica, chi ci riesce! Così è solo alla fine, quando possiamo dirci i risultati, quando si tirano le somme, che sappiamo cosa è successo.

Davanti a un bel pranzo ristoratore si digeriscono meglio anche le notizie, ma, in realtà, le notizie sono buonissime!:

solo Angela Casaro non è riuscita a qualificarsi, ma Monica, Michela, la Coccolina, e Jessica, ok, anche tutti i ragazzi che già avevano passato il primo turno, non è che si può sempre rinominarli tutti!, vanno a disputarsi le prime otto posizioni delle due classifiche!

Va bene, non è che fino ad ora non si sia fatto sul serio, ma adesso proprio non si possono fare più errori: ora gli scontri sono a eliminazione diretta, e il pomeriggio del sabato si colora di sangue!

A questo punto, il nostro grande coach Maurizio, instancabile, infaticabile, che ha girato per i tavoli moltiplicato per dieci, quando le parole non bastano... E' anche autorizzato a chiamare un time out alternativo! Una pedata quando ci vuole ci vuole! Speriamo che non diventi l'incentivo abituale... Però, nemmeno così Josè la partita riesce a portarsela a casa. Non basta per arrivare nei primi 4, Maurizio e Domenico sono i due milanesi nelle semifinali maschili!

il 1° e il 2° ,Maurizio e Domenico con al centro il coach Regondi

Jessica tranquilla tranquilla si mette al tavolo contro la Coccolina e riesce a recuperare, sotto di un set, fino a vincere in maniera piuttosto decisa. Ma dovevamo proprio portarla?.... Cioè.... siamo contentissimi! E' vero, siamo contentissimi perchè se uno deve perdere, la maniera migliore è lasciare il testimone a una giovane promessa, e prendersi l'abbraccio dell'amico che l'ha allenata così bene.

l’esordiente Jessica prepara il colpo

Le altre ragazze rispettano i pronostici, tre milanesi nelle prime 4 a giocare le semifinali!

Il pomeriggio è quasi delineato, il sole fa compagnia agli atleti che prendono un po' d'aria sulle panchine, ci sono le ultime partite per definire i posti dal quinto in giù, e i migliori possono rilassarsi un attimo perchè alla parte alta della classifica sarà dedicata la domenica. Qualcuno suggerisce di scambiare i tavoli e le palline di showdown con tavoli da pranzo e palline di profiteroles... Vista la bella giornata, quasi quasi!

Invece anche l'ultima mattina ci si alza presto, anche se per chi non deve giocare una passeggiata sulla spiaggia in buona compagnia è l'inizio migliore. Sperando in un finale ancora più bello!

quello che a tutti viene consigliato prima dell’incontro ovvero una passeggiata ossigenante sulla spiaggia alle ore 6,30 del mattino

I match cominciano, si sentono le prime pallinate, e si sentono gli uccellini cantare nella pineta: niente gli fa paura, neanche i colpi delle palline li smuovono di un pelo. Perchè non se ne sono mai presa una sul becco! E' semplice, la in alto!

Sarebbe stato anche bello restare al fresco sotto le piante, noi però ci chiudiamo nella stanza dedicata, e l'una via l'altra le partite si sussegguono:di nuovo: troppi milanesi per evitare scontri diretti, ma non ce la sentiamo di lamentarci!: Monica incontra Jessica in semifinale, e stavolta la vecchia guardia l'osso non lo molla, i dentini di Monica si attaccano al polpaccio di Jessica fino a quando non se l'è spolpato tutto! Ehm... Scusate la metafora, ma se avete visto giocare Monica potete capire!

Monica alla premiazione

Domenico in una partita precisissima non lascia spazio a Gigi che poi però si toglie la soddisfazione di coronare i suoi campionati con il terzo posto! Francesca, eliminata in semifinale da Michela, strappa il terzo posto alla nostra Jessica in una partita al cardiopalma, 11 a 9 nel terzo set! Anche Chiara, un'altra giovanissima proveniente da Bari, ha fatto bene e si è piazzata al settimo posto, ma noi davvero speriamo che questo sia il nostro futuro!

Arriviamo alle finali, e qui Monica cede le armi, mettendosi comunque al collo una bellissima e meritatissima medaglia d'argento, mentre la medaglia d'oro resta al collo di Michela, come lo scorso anno.

Michela alla premiazione

Finale maschile, e quanti siamo in questa stanza un po' troppo piccola a respirare, a non respirare, a tifare, ad applaudire e a gustarci i colpi precisissimi di un Maurizio in formissima, che lascia davvero poco spazio a Domenico. Una medaglia di bronzo dell'anno scorso ridiventa oro brillante comequalche anno fa, e Domenico aggiunge anche un argento al suo palmares.

Qualche rimpianto per non aver giocato al meglio, soddisfazioni per partite strepitose, chiacchiere con vecchi amici, battutacce al tavolo da pranzo.

Sviste arbitrali segnalate restituendo il punto all'avversario valgono il "premio fairplay" a Gigi e a Josè... E un premio a Ornella per essere l'agglomerante naturale di ogni manifestazione!

Un saluto speciale a Marco che si è infortunato proprio prima di venire a giocare questo Campionato ed è venuto a trovarci e a tifare, speriamo di rivederlo presto anche ai tavoli!

Uno speciale abbraccio a Emanuela, invece, che è arrivata qui dal suo paese terrorizzato dal terremoto, speriamo di averle dato un po' di serenità!

Non solo gioco in questo Showdown, che mette insieme persone così diverse e le mischia e le frulla e diventa momento per divertirsi e ritrovarsi.

Le medaglie però qui sono importanti, medaglie confermate e medaglie ritornate e medaglie nuove; ma, soprattutto, la consapevolezza che i giovani ci sono, pronti a morderci i calcagni, e la speranza che, con la grinta, la determinazione e l'agonismo, giocare a showdown sia sempre e comunque divertente!.

Angela Bellarte

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS