Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747780
Visitatori di oggi 23/10/2017 : 2

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


3° Trofeo Braille – 1° Memorial Angela Rustighi


Questo appuntamento alla sua terza edizione cambia il nome, in memoria di un componente dell’associazione organizzatrice, A.S.D. Arcieri Frecce Apuane, che è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari ed amici, e cambia anche la veste in conseguenza della riunificazione di disabili e normodotati sotto l’egida di Fitarco.

Così quest’anno abbiamo avuto una linea di tiro non più solo per i non vedenti; affiancati a loro tutti gli altri arcieri che hanno voluto partecipare tirano alla distanza reale di 70 metri su una targa di 120 centimetri per lato, per i Visually Impaired la distanza viene simulata a 30 metri con una targa di 80 centimetri; il numero di frecce è lo stesso, 72 divise in due manche da 36 ciascuna, tirate in 6 volèe da 6 frecce nel tempo massimo di 4 minuti.

Tutti questi numeri vi fanno girare la testa? Figuratevi a noi che eravamo sul campo in 3 tecnici, Armando, Arnaldo e Mario, ad assistere 4 arcieri, Susanna, Loredana, Diego e Francesco, tra posizionamento dei mirini, preparazione e controllo delle attrezzature, riscaldamento degli atleti, rispetto tempi di prova e di gara, esigenze organizzative ed altro; 3 tecnici per 4 arcieri potrebbero sembrare sufficienti se non fosse che la società organizzatrice ha concentrato in una sola giornata l’evento disponendo il “turno unico”, ovvero tutti gli arcieri tirano contemporaneamente e se devi seguirne due non è così facile, anche a fronte del rispetto delle misure di sicurezza per garantire l’incolumità di tutti.

A far girare la testa a noi ci si sono messi anche i risultati,i nostri arcieri si piazzano nella graduatoria di categoria rispettivamente: seconda Loredana con 273 punti e sesta Susanna con 126, quarto Diego con 212 punti e sesto Francesco con 173 meritandosi un particolare emozionatissimo applauso da parte mia per il suo ritorno all’attività ed all’impegno.

Quattro buone prestazioni con una medaglia d’argento ci accompagnano quindi alla pausa della prima parte della manifestazione; riprendendo nel pomeriggio per la conquista dei titoli assoluti e del Trofeo Braille, dedicato ai non vedenti, la griglia di gara vede Loredana ammessa di diritto in semifinale e gli altri nostri arcieri ai quarti.

Sul campo Susanna si guadagna l’ammissione alla semifinale battendo per 6 a 2, tre scontri vinti a uno, Raposelli Gessica, una giovanissima e validissima arciera che già conosciamo ma gli scontri diretti sono impietosi anche per lei

La vittoria di Susanna la fa però incontrare in semifinale con Loredana: uno scontro fratricida come già abbiamo dovuto affrontare in passato che, pur con una bella prestazione, la vede soccombere per 6 a 2 ed accontentarsi di concorrere per la finalina per il terzo posto ... e dici poco? ... anche qui purtroppo sconfitta sì, ma da una Marini Tiziana che negli ultimi tre anni è sempre sul podio.

Loredana,validissima vincitrice della semifinale, si smarrisce in finale e perde con un perentorio 6 a 0 contro Contini Barbara che conquista l’oro ed il trofeo femminile; Loredana torna però a casa con due argenti ed un risultato nella gara di qualificazione che è il doppio rispetto a precedenti manifestazioni su questa distanza, quindi un buon risultato che conferma la sua sofferta ma meritata crescita.

In campo maschile: Francesco, che parte dicendo di non essere assolutamente preoccupato dalle gare, affronta un navigato Motti Lorenzo che oggi marcerà dritto fino alla finale per l’oro in preda ad una certa tremarella che tutti ben conosciamo, uscendo sconfitto con un onorevole 6 a 2.

Diego, come avevo preannunciato, è l’attesa sorpresa del gruppo: esce vittorioso dai quarti battendo per 7 a 5 Tumini Carmine, che già aveva conosciuto all’ultimo Campionato Italiano Indoor ma con esito diverso, soffrendo fino alla fine per guadagnarsi il passaggio in semifinale con un’ultima freccia di spareggio; il passaggio successivo lo vede affrontare Peruffo Claudio, che può vantarsi della presenza in maglia azzurra al Campionato Europeo in Francia dello scorso anno, Diego vince con un combattuto 6 a 4 ed accede alla finale per l’oro e qui straripa in una finale adrenalinica che mette a dura prova lui ed il suo tecnico Mario, entrambi in preda al batticuore, battendo perentoriamente per 6 a 0 l’altro finalista, conquistandosi il gradino più alto del podio su cui sollevare al cielo, tra gli applausi di tutti, il marmoreo trofeo ... grande Diego ... grandissimi ragazzi ... com’è bello vedervi abbracciati, sorridenti, amici.

Alla prossima.

Gli Arcieri Al trofeo Braille

Armando Bonechi

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS