Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747816
Visitatori di oggi 23/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Gemma Pedrini ai mondiali studenteschi di sci a Folgaria

(1 - 6 Marzo)


Iniziano oggi, 1 marzo a Folgaria, i mondiali studenteschi di sci con la partecipazione, come apri pista e in alcune dimostrazioni, della nostra Gemma Pedrini che per l'occasione sarà guidata dalla sorella Aurora.

 

Di seguito ulteriori info.

ISF 2010 – SARA’ UN CAMPIONATO VIRTUOSO APERTO AI DIVERSAMENTE ABILI

FOLGARIA (TRENTINO), 14 FEBBRAIO 2010 - Isf Ski World Schools' Championship Italia 2010: un campionato del mondo virtuoso. E' il caso dei Mondiali studenteschi di sci dell'altopiano di Folgaria, Lavarone e Luserna (1-6 marzo), pronti ad aprire le porte a qualsiasi forma di “diversità” e non solo a quella garantita dalla presenza di circa 500 atleti provenienti da una ventina di diverse nazioni, impegnati in gara in cerca del prestigioso titolo iridato studentesco.

Diversità intesa come risorsa e ricchezza per la manifestazione, garantite dalla presenza di atleti (e che atleti!) diversamente abili che, per la prima volta nella storia, parteciperanno ad una rassegna iridata studentesca.

Agli ISF Ski World Schools' Championship del marzo prossimo, infatti, parteciperà anche una delegazione del CIP, il comitato paralimpico italiano, presente con otto atleti, pronti a scendere in pista per una gara dimostrativa assieme ai circa 500 studenti-sciatori in gara per il titolo iridato. Otto ragazzi selezionati all'interno del mondo scolastico e vincitori delle rispettive fasi provinciali, regionali e, infine, nazionali, in rappresentanza di Piemonte, Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna.

“Si tratta di un evento storico – racconta la capo delegazione Melissa Milani -, mai accaduto prima in nessuna realtà scolastica a livello mondiale. Il tutto, grazie alla grande collaborazione del Ministero e del comitato organizzatore dei campionati del mondo studenteschi. Grazie a loro, potremo presentare al mondo intero la realtà dello sport paralimpico. Sia io che i ragazzi siamo entusiasti di poter partecipare”.

Quello trentino, dunque, sarà un mondiale studentesco senza “barriere”, in nome di un'internazionalità che vuole riconoscere a tutti il diritto di espressione, in questo caso anche sportiva. Una vittoria sul piano umano, per uno sport che unisce a livello mondiale.

Curiosità a margine: gli atleti del Cip impegnati ai campionati del mondo studenteschi scenderanno in pista pochi giorni prima dei colleghi “professionisti” che, dal 12 al 21 marzo, prenderanno parte alle Paralimpiadi di Vancouver (l'Italia sarà presente in Canada con ben 35 atleti).

I “virtuosi” studenti paralimpici, come anticipato, prenderanno parte ad una gara dimostrativa di sci alpino, iscritti ad un'unica categoria (seppur distinti in tre diverse forme di disabilità: fisica, visiva e intellettiva) e pronti a confrontarsi in una spettacolare manche di slalom gigante, in apertura e chiusura della gara riservata agli atleti delle scuole medie.

“La nostra filosofia – commenta Fernando Mascanzoni, responsabile comunicazione del Cip – è quella di garantire la pratica sportiva a tutte le persone disabili, pertanto anche a quelle che frequentano la scuola. In tal senso, il campionato del mondo di Folgaria, Lavarone e Luserna si rifà pienamente alla nostra filosofia e ci permette di rivolgerci anche alle fasce d'età che rappresentano il futuro del comitato paralimpico. Dobbiamo considerare che, in Italia, abbiamo 150mila studenti disabili, la maggior parte con disabilità intellettiva. Per questo, penso che la manifestazione trentina rappresenti un'occasione imperdibile per lanciare un messaggio forte e per dimostrare ai ragazzi quello che si può fare. Come Cip abbiamo fatto passi importanti negli ultimi anni ed ora siamo rappresentati in 11 diverse federazioni nazionali. Il nostro mondo si sta completando e, in questo senso, anche quello del marzo prossimo sarà un appuntamento importante”.

Un'occasione per vedere, capire e applaudire un movimento e degli atleti che, se apparentemente con qualcosa in meno, hanno decisamente una marcia in più...

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS