Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747816
Visitatori di oggi 24/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Torneo di showdown di Firenze

Firenze 14 e 15 Novembre 2009


La Palettieri Firenze - squadra della polisportiva Silvano Dani di Firenze, annuncia il primo torneo fiorentino di showdown.

Infatti il 14 e il 15 novembre prossimi si terrà il primo torneo di showdown di Firenze, intitolato a Francesco Bracci, presso il circolo ricreativo culturale "Gino Baragli" di via Antonio Cocchi 17.

Le rappresentative maschili e femminili di Firenze (Paletieri Firenze), di Bologna (PAT Bologna), di Milano (G.S.D. Non Vedenti Milano ONLUS) e di Verona, si incontreranno nei 2 giorni di torneo dedicato esclusivamente ad atleti esordienti.

Al torneo parteciperanno, tra gli altri, gli atleti del GSD Non Vedenti Milano ONLUS Diego Chiapello e Veceslao Vasiliu.

Questo gioco-sport, che fa parte delle attività ufficiali del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), è stato pensato per i ciechi, anche se chiunque può giocare, dato che si deve usare una mascherina per coprire gli occhi.

E' un gioco paragonabile al tennis-tavolo. Il tavolo ha delle sponde alte circa 15 cm, gli angoli sono arrotondati, non c'é la rete in mezzo, e sopra al centro del tavolo c'é uno schermo  perchè la pallina non deve arrivare nel campo avversario volando. Sui lati corti del tavolo sono situate le 2 porte, formate ognuna da una buca a semicerchio ritagliata sul piano, di circa 30 cm di diametro, e da un taglio sulla sponda corrispondente di pari larghezza. Un sacco o una rete raccoglie la pallina quando entra in porta. La pallina contiene delle sferette di acciaio per produrre un suono quando è in movimento.

Come nel caso di altri sport da tavolo, la pallina viene giocata con una paletta ma, nello showdown le palette sono tagliate sul lato lungo, in modo da dare loro una forma a spatola un po' allungata, permettendo alla mano che le impugna di potersi appoggiare sul tavolo, creando un tutt'uno con la paletta stessa. Da qui il nome "showdown" cioè metti giù, sul tavolo, le tue "carte": le tue capacità di gioco.

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS