Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747777
Visitatori di oggi 20/10/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Smile

Torneranno i Tuoni a tuonare tuonanti? Bè... magari un'altra volta.

Reggio Emilia, “G.Caselli, All – Star Game e Home Run Derby”


Allora, prima che qualcuno salti su a raccontarvi davvero come è andata... cioè, prima che qualcuno arrivi a raccontare frottole su come è andata questa storica partita... Ve lo raccontiamo noi!

Passi che ci fanno alzare all'alba, una convocazione per giocare nell'All-star val bene un'alzataccia.

Passi che ci tocca anche fare il viaggio insieme a parte degli avversari, d'altra parte  tutti a Reggio dobbiamo andare.

Ma se avessimo dovuto scrivere anche che i Tuoni avevano vinto... Sì, volevamo tenerlo nascosto fino alla fine,  farvi scoprire l'assassino  e l'omicida piano piano, prepararvi alla ferale notizia con  tutta la  calma necessaria a degli animi sensibili... Ma proprio non ce l'abbiamo fatta... E' troppo bello.... I tuoni non hanno vinto l'All Star Game!!!!

Ok, siamo un po' bastardi; dopotutto i Tuoni sono nostri amici, nostri conterranei, anzi, in un certo senso sono anche il nostro papà e la nostra mamma. Ma quando due Lampi, il Genio e il Coccolino, vengono convocati per far parte della squadra dell'All Star che ha come unica missione imprescindibile l'abbattimento della squadra vincitrice dello scudetto, non c'è dubbio, non c'è rimorso, non c'è proprio pericolo che si possa tifare per i Tuoni! ... Speriamo che non si vendichino...

E poi, prima della partita, ci tocca pure assistere alla  premiazione ufficiale  della vittoria del Campionato, tutti i Tuoni, bè, quelli che ci sono, perchè a onor del vero la squadra è un po' ridotta,  schierati e felici, vanno a ritirare lo scudetto che si appiccicheranno per l'ennesima volta sulla maglia! Fra poco  all'Alfredo toccherà  anche  dargliene una nuova, oppure non dargli più scudetti!

Ci mettiamo tranquilli in panchina, la scaletta prosegue  con l'Home-run derby, per dare anche il tempo al bel sole che splende oggi di asciugare un po' il campo dopo il temporalone di ieri: sarà più facile magari fare  i fuoricampo dopo, in partita, di sicuro più difficile adesso.

Infatti il carosello comincia, con la prima tornata dove si spareranno colpi con le palline piene: e  vuoi per la  necessità di forzare i colpi che provoca parecchi strike, vuoi per l'erba che frena alquanto i tentativi meglio riusciti,vuoi per il giustificabile nervosismo  che si può essere insinuato nei giocatori in lizza, il primo giro finisce senza  nulla di fatto.

Aspettate... mi dicono dalla regia che un fuoricampo c'è stato... Il Presidente? Ha fatto fuoricampo il Presidente? Ah sì, è vero.  Ma cavolo, abbiamo in lizza la Lori, Sarvar, il Presidente, Cristiano, il Coccolino...  Proprio lui lo doveva fare?

Vabbè... tanto questo vale solo un punto, quelli che valgono tanto devono anchora venire. Facciamo ancora in tempo.

Intanto il campo si asciuga, il sole ci abbronza,  peccato che nessuno porta un cabaret di pizzette e crodini.

Sul Diamante intanto non ci si ferma: lo sapevamo che era un caso, infatti nel secondo giro, quello con le palline dell'AIBXC con la regola delll'infly valido,  il Presidente non replica, nessuno mette a segno, e si passa all'ultimo giro, quello in cui non si può fare infly, in cui bisogna dare tutto, in cui un colpo messo a segno vale 3 punti.

Ecco che saltano fuori i veri campioni, ecco che Sarvar, nell'ultimo turno di battuta, mette a segno ben due  bordate fuoricampo! Vogliamo esagerare? Ne bastava anche uno, ma se si è stancato adesso magari c'è meno pericolo per dopo.

Sono le 11 e mezza e gli inning dell'All Star Game cominciano a succedersi. Giusto gli inning si succedono perchè altro non succede. In panchina potremmo chiederci se abbiamo sbagliato partita, giorno, sport, ma   siccome noi non siamo degli incolti e sappiamo come vanno queste cose, sappiamo che tutti gli errori di battuta che ci portano fino  alla sesta ripresa con qualche sbadiglio e poche emozioni in difesa sono il risultato di& una stagione intensa, dell'emozione, del nervosismo, forse di una cena trooppo abbondante ieri sera.... Bo.

Ma ecco che finalmente i tiri si raddrizzano, le difese si svegliano, le basi si riempiono, anche se nè i Tuoni nè l'All Star trovano ancora la via del punto. finiscono i sette inning regolamentari, Eugenio spiega il gioco a ragazzi di Reggio  venuti a vederci, in panchina un po' si chiacchiera, anche i reporter mi sa che non si danno troppo da fare con le macchine fotografiche. E oltretutto se non si sblocca la situazione.... quando andiamo a pranzo? Ma finalmente, Settimo inning d'attacco per l'All star, uno sbadiglio che si blocca a mezzo, un raddrizzarsi di schiene prontamente interessate, miracolosamente le basi si riempiono, Giovanni Lomonaco in terza base aspetta la battuta del Coccolino.   Suspence. L'unica  battuta sbagliata dal Coccolino è stata un infly-out. C'è margine anche per eliminazioni. I Tuoni hanno ancora solo un inning...

E quando la palla del Lampo vendicatore passa la linea del "buona" e Giovanni finisce la sua corsa... Finalmente un punto per l'All Star!

Finisce la ripresa, si riprendono i guantoni per scendere in difesa, che Francesca e tutti i ragazzi tengano duro ancora un attimo... out, out due... il Presidente batte, buona, corre... Ma cosa fa sdraiato per terra tra la prima e la seconda? Tutto a posto? Si rialza, tutto a posto... Tutto molto a posto!E così il Genio, dopo gli scudetti antichi di quando i Tuoni erano ancora soli... dopo l'assaggio del torneo di fine anno, alla fine vince una partita anche lui! E finalmente un Lampo porta a casa la vittoria.... Un Lampo solo contro tutti i Tuoni! Vabbè, non era proprio da solo... Bravi tutti i ragazzi dell'All Star!

Bravi anche i Tuoni, bravi per esserci, per la voglia che tutti ci mettono sempre, di giocare su questi campi, di correre, , di buttarsi, di provarci, bravi tutti quelli che nel baseball ci mettono tutto, ci credono, bravo l'Alfredo che ci tiene insieme e ci prenota i pranzi! Bravi gli arbitri che ci sopportano, bravi gli allenatori sempre a disposizione.  Bravi noi che non possiamo ancora riposare,  che adesso ci tocca giocare ancora fino a metà ottobre, c'è da finire la Coppa Italia, c'è il torneo di fine stagione dove faremo assaggiare il campo ai neofiti varesini... e ci sarà la giornata paralimpica a Torino.

C'è ancora tempo  per giocare ancora a questo stupendo gioco del Baseball!

I thunder's dietro, in piedi, e davanti a loro, accovacciati i giocatori della All Star 2009

Ascolta l'intervista di Radio24 a Francesco Cusati e Lorenzo Vinassa De Regny sul fantastico gioco del baseball per Non Vedenti.

Angela Bellarte

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS