Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747833
Visitatori di oggi 11/12/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Il GSD al Parco Sospeso di Livigno

20 Giugno 2009


Infatti, grazie all'invito di Emilio ed Ezio, una variegata rappresentanza del nostro gruppo sportivo sabato 20 giugno si è mossa da Milano alle primissime ore del mattino per raggiungere il parco in tempo per l'inaugurazione che è avvenuta nel primo pomeriggio alla presenza di autorità locali e tantissime persone che volevano essere presenti a quello che per Livigno si è dimostrato un vero e proprio evento.

Inaugurazione del parco sospeso di Livigno

Dopo aver pranzato neppure tanto velocemente, visto che siamo arrivati al parco in leggero ritardo rispetto al previsto, ma non troppo per perderci la cerimonia inaugurale che ci siamo gustati interamente accompagnati da guide esperte oltre che molto disponibili che ci hanno messo immediatamente a nostro agio, tocca proprio a noi l'onore di provare per primi le sensazioni che solo un parco sospeso può regalare (naturalmente dopo esserci accertati di non aver preceduto anche i collaudatori).  E  quindi largo ai giovanissimi esponenti del nostro GSD nell'ordine Eracle accompagnato da mamma Elisa, Cristiana accompagnata da mamma Bianca e papà Maurizio, Loredana con la sorella Maria Rosa e meno giovani Maurizio accompagnato da un certo imbarazzo per non chiamarla tensione e il buon Davide grazie al quale siamo giunti fin qui visto che gentilmente si è prestato per la guida del nostro pulmino.

Tutti Imbragati - Alla Scoperta Del Parco!

Oramai siamo imbragati ed in balia delle nostre guide e praticamente sospesi tra corde, carrucole, piazzole, piante di larici e quant'altro: sotto gli occhi increduli e raggianti dei propri genitori gli impavidi Eracle, Cristiana e Loredana sembrano veramente innarrestabili ed estremamente divertiti nonchè  entusiasti.

Un coraggioso cammina su di una corda sospesa in mezzo ad un sacco di alberi verdisimi!

La sensazione è veramente particolare: appesi a corde con i piedi che si alternano tra tronchi traballanti, reti ondeggianti e mille altre contorsioni, sembra quasi impossibili arrivare sani e salvi sulla piazzola successiva;  inoltre riusciamo a gustarci anche l'aria frizzante di montagna con i suoi buonissimi profumi che vengono sovrastati da quelli del legno e dalla resina che man mano che scivoliamo le nostre mani raccolgono in gran quantità.

Sotto di noi genitori e fotografi ufficiali c'immortalano in passaggi azzardati e rocamboleschi.

Terminato il primo percorso i più coraggiosi si lanciano immediatamente alla conquista del secondo che si dimostra anche più impegnativo.

Vien da dire peccato che ci sia così tanta gente; infatti Emilio ed Ezio diventano praticamente delle chimere, e anche le nostre guide si devono sobbarcare anche del lavoro supplementare per poter dare una mano anche agli altri ospiti del parco.

Quindi anche per i più coraggiosi è giunto il mommento di posare nuovamente i piedi a terra.

A questo punto una gradita sorpresa: appena giunti a terra scopriamo che gli attenti organizzatori, come in ogni manifestazione destinata a lasciare il segno, hanno allestito un succulento ristoro con prodotti tipicamente locali, e questo decisamente allevia il dispiacere di qualcuno di aver terminato le acrobazie volanti.

Anche l'aria si sta facendo sempre più fresca e il sole comincia a scendere: è il chiaro segnale che dobbiamo tornare verso il nostro pulmino che ci riaccompagnerà a Milano. Ma dov'è Davide?

Eludendoci bellamente si è lanciato sugli altri percorsi del parco e per un momento ne perdiamo le tracce, come fatichiamo a ritrovare quelle di Emilio ed Ezio che cerchiamo travestendoci da 007, per i dovuti ringraziamenti e per un affettuoso abbraccio. Ed infatti la nostra costanza viene pagata e nell'ordine riusciamo a recuperare il nostro autista volante e i 2 artefici principali per la costruzione  del parco: della serie  se Maometto non va alla montagna è la montagna a muoversi verso Maometto.

Siamo tutti di nuovo riuniti sul pulmino dove la stanchezza presto prende il sopravvento sui racconti delle acrobazie appena vissute.

Torniamo a Milano con una convinzione: che dopo aver organizzato una settimana Bianca in passato in quel di Livigno ora il nostro gruppo sportivo ha un motivo in più per organizzare anche una settimana verde in un ambiente che ora ci offre un'opportunità come questa di un parco sospeso!

Maurizio Scarso

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS