Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747813
Visitatori di oggi 20/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Smile

Bollate, finisce il baseball, ultima di campionato: ultime emozioni folli!

7 Giugno 2009


Perchè poi le foto di squadra bisogna farle sul monte di lancio? Bho.

I lampi tutti riuniti prima della partita col Bologna white sox.

Ma oggi la foto è doverosa: oltre a essere l'ultima di campionato è forse la giornata in cui la squadra è più al completo: ci sono i soliti Fabio e Genio di cui non riusciamo a liberarci, c'è anche Simone!, e Attilio che ormai è incastrato a vita anche lui. Ci sono tutti i veterani, la Gio, il Mao, con il grande rientro del Leva che ha clamorosamente smentito chi lo dava zoppicante e inutilizzabile a vita, è rientrato più sprint che mai dopo la frattura al malleolo... Bè, per migliorarlo ancora possiamo sempre rompergli anche l'altro...; Poi c'è il Diego anche lui recuperato alla grande, ci sono i Coccolini, c'è Rolli, c'è Ruggero che è stato davvero una colonna di quest'anno! e c'è la new entry d'obbligo, perchè a questo servono i Lampi, per creare nuovi campioni! Così quest'anno la novità è proprio Ilaria, che, oltre a contribuire ad alzare l'indice di gradimento del look della squadra, già promette molto bene; e c'è anche una quasi new entry, Matteo, nel senso che per ora sta in panchina, ma ha promesso di impegnarsi quest'estate per ridimensionarsi e riuscire ad entrare nella divisa per l'anno prossimo... E magari, visto che è un musicista, gli facciamo scrivere anche l'inno della squadra!

Insomma,ci sono proprio quasi tutti,a parte il Tony di cui abbiamo perso purtroppo le tracce, e la Monica che, visto che non è venuta, la torta di oggi ce la deve portare un'altra volta!

Tutti pronti? Sorridete ragazzi, la Maialina vi guarda!

Prima dell'inizio della partita, il Mister, il Genio, chiama a raccolta tutti i suoi giocatori per impartire loro istruzioni!

Il Genio chiama la formazione, mentre la Coccolina col Fabio prova a recuperare le battute che non trova più, e scopre di essere un grande campione! Nel senso che ha la malattia dei grandi campioni, dice il Fabio, che a un certo punto della carriera non sanno più battere e devono ricominciare da capo... La Coccolina non si sente mica tanto campione, ma abbraccia il Fabio, perchè anche se anche in questa partita non gioca, almeno adesso la palla è riuscita a toccarla.

E l'incontro comincia, contro questo Bologna che fa paura, e visto che è l'ultima partita della stagione la raccontiamo un po' bene.

I Lampi cominciano neanche male, tutti battono e tutti difendono. Solo che il Bologna comincia anche meglio, Filippo mette un fuoricampo da due, rompe una pallina, a momenti rompe anche Ruggero che si prende un colpo basso per salvare un punto... Bravo, bella difesa, ma che male!

Anche il Claudio del Bologna, figurati se poteva essere il nostro!, mette un fuoricampo, e il loro extracomunitario Driss sembra più in forma del nostro, Rolli. Se non fosse che Rolli ha imparato a fare le tagliatelle all'uovo e quindi è prezioso quasi quasi potremmo chiedere uno scambio.

Ma questi hanno intenzione di andare avanti a furia di fuoricampo?

sappiamo che qualcuno ha preferito andare al mare invece che venire a vedere la partita... forse in questo momento anche la maialina sta pensando che era meglio andare al mare...

Nel frattempo in uno spiraglio di buona ventura il Mao accorcia le distanze con una bella corsa a casa e il Genio cambia la disposizione sperimentale che aveva schierato in difesa con la consueta rimettendo il Mao in interbase e speriamo bene.

In effetti pare meglio, e in effetti succede un po' di tutto: il Leva risorge dalla cassa da morto e in difesa diventa invalicabile; poi entra anche in attacco scalzando il suo D.H. Gio e lancia Ruggero al punto del quasi aggancio; Quando arriva il punto del tre a tre per i Lampi quasi non ci crediamo. E pensare che Diego stavolta che c'era una partita combattuta da registrare, c'era pure lo speaker che fa il commento!, non ha portato il microfono! Ma che giornalista sei!

E le basi sono ancora piene, e ancora siamo in attacco. Vabbè, non pretendiamo troppo, basta un out che arriva e la corsa a casa base non è valida, niente punto. Fuori tutti che si torna in difesa.Niente paura, il sorpasso lo facciamo dopo!

Sarà per merito della maialina che decide che è bello anche qui con gli uccellini e il sole e la brezza e non c'è bisogno di andare al mare; sarà per merito di Elisabetta dei Tuoni, che da un po' va gufando il Bologna con estrema serietà; ma Filippo non batte più, e il marocchino Driss non batte più, e il carpentiere Claudio non batte più. Grazie a una strepitosa difesa del nostro pastaio Rolli siamo scampati al settimo inning!

E adesso? Adesso tocca a noi l'ultimo attacco. C'è agitazione nella squadra. E negli occhi dei Lampi c'è già un lampo: una scintilla di certezza nel pareggio e una finestra aperta sulla speranza di...

Dalla panchina si alza un grido: dai Leva, per la storia!

E la storia siamo noi...scusa De Gregori... E le basi sono piene, e il cuore è pieno, e il respiro è trattenuto, e scusate se siamo un po' lirici ma quando sentiamo i piedi di Rolli galoppare fino alla casa base e sentiamo il grido di "punto"! della giudicessa ci pare meglio del settimo cavalleria e degli indiani tutto insieme e anche chi sta in panchina urla e festeggia e abbraccia i compagni e la terra rossa delle divise insabbiate insabbia anche le divise pulite, e questo 4 a 3 con la rincorsa ha davvero un dolce sapore!

Soltanto che... bè, ok, il regolamento prevede che se fai punto la partita finisce... ma magari se potevamo andare avanti qualche altro punticino sullo score... No, eh?

Cosa starà pensando il Bologna? Lo scopriamo presto, Filippo fa un'incursione nel nostro dug out e dopo aver rotto diverse palle... vuole rompere anche la Gio! Salvate il capitano! Meno male che sono amici perchè questo è talmente grosso che ci volevano anche la maialina e il gufo per fermarlo!

Ci portiamo l'entusiasmo nel secondo match, Diego riesce a portare a casa un punto e tutto sembra ancora possibile. Ma poi le gufate più fantasiose di Elisa non riescono a fermare Giovanni che a basi piene mette dentro un altro fuoricampo.... Tranquilli che si recupera!

Ilaria, esterno destro, entrata in questa seconda partita, entra anche in gioco con una bella difesa, le tocca lavorare perchè questi stanno battendo tutti sul due!

E' vero, non si gioisce mai sugli errori altrui... bè, quasi mai.

Nel terzo attacco dei Lampi Mao ruba base e va al secondo punto, ma noi niente fuoricampo, eh?

La Coccolina dopo due turni di battuta non battuti viene sostituita dal Leva che non fa neanche di meglio. Allora non vale!

Siamo solo al terzo turno di attacco per il Bologna e ci vuole tutta la potenza del gufo per far sbagliare questi tiri sulla seconda, però dopo l'errore c'è anche un ennesimo fuoricampo. Ma non si può chiedere, che so, uno sconto?Siamo arrivati sul 4 a 2, e forse il solito filo di appagamento/sconforto si sta aprendo una breccia nel muro dell'entusiasmo dei Lampi....

Ci proviamo con un altro cambio, Rolli al posto di Diego e Ilaria che batte al posto del Leva. No, un attimo, Leva, prima freghi il posto alla Coccolina e poi ti fai anche sostituire?

Ma l'attacco non funziona neanche così, si trema in difesa dove l'Ilaria continua a dare ottimi contributi... Vuoi dire che è per questo che il Mario Tuono è qui? Per fare il talent scout? Giù le mani dalla gnocca!, cioè, dall'Ilaria!

E poi il Mao è meglio che lo fate giocare in pantofole perchè dopo aver calpestato la Gio in una puntata precedente adesso si fa una passeggiatina sulle mani di Ilaria, e poi il gufo funziona solo in difesa o forse no perchè sempre Ilaria in attacco si fa un balletto furioso sulla seconda ma riesce a salvarsi.... "Abbiamo la gnocca in base" urla il Leva dalla panchina!

Ilaria, a casa base, con la mazza ben tesa, si prepare a sferrare la sua micidiale battuta!

E poi ce l'abbiamo anche in terza alla battuta successiva, e le basi sono piene, e si potrebbe pensare.... si possono pensare tante cose, qualcuno pensa che si potrebbe sostituire Ilaria con la Gio che siamo sicuri che la corsa la fa bene; molti pensano invece che Ilaria si deve fare la sua corsa, se la merita proprio! E anche se poi la sbaglia non importa; tutti pensiamo per un attimo che sarebbe proprio bello riuscire almeno a riagguantare il pareggio... Ma quando il battitore batte e i corridori corrono, i difensori purtroppo difendono, dove è finito il gufo?, e ci sono tre out che chiudono la partita.

Vabbè, è andata così, non siamo riusciti a mettere la ciliegina sulla frittata con le cipolle... non c'è la torta ma la frittata sì perchè la Anna l'ha fatta apposta per i vegetariani e il profumino che arriva dalla zona pranzo ci conforta già un pochino. E poi, guardate i nostri allenatori come sono messi dopo una vittoria, pulsazioni a mille, emozioni troppo forti... se vincevamo anche la seconda gli veniva un infarto!

Chiudiamo questa stagione con un 4 a 3 e un 2 a 4 contro una grande squadra, e la chiudiamo a tavola tutti insieme, come è bello che sia, come è giusto che sia, coccolati dalla Anna che ci ha adottati tutti da qualche anno e che veniamo a trovare volentieri su questo bellissimo campo di Bollate.

Giocatori, arbitri, allenatori e amici si godono la stupenda ospitalità della signora Anna e del Bollate Baseball... come sempre a fine partita... a tavola!

Torniamo a casa, dispersi su macchine e pulmini, soddisfatti per la partita, stanchi per il lungo campionato, sognando riposo e vacanze e di ritrovarci con la squadra davanti a una pizza per festeggiare il fine stagione.... e un po' sognando già settembre, quando la Coppa Italia chiamerà di nuovo le divise fuori dall'armadio e, di nuovo, il Genio ci chiamerà: tutti sul monte, c'è la foto di squadra!

Angela Bellarte

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS