Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747811
Visitatori di oggi 18/11/2017 : 0

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


DERBY DELLE MILANESI PER LA PRIMA VOLTA SUL DIAMANTE DI MALNATE (VA)


Per molti ieri è stata solo domenica 24 di un maggio ormai caldissimo;

per noi del gruppo sportivo dilettantistico non vedenti di Milano invece è il giorno del sempre atteso derby di baseball che vede sfidarsi le due squadre della madonnina: gli invincibili e temutissimi Tuoni; ed i sempre più crescenti e numerosi lampi

I Lampi In Gruppo a Malnate

Dato l’elevato numero di partecipanti a questoevento, che tra giocatori; allenatori; arbitri e simpatizzanti dovrebbe aggirarsi intorno alle 50 presenze, si è costretti a partire con diversi mezzi di trasporto.

Al presidente Cusati e consorte; al Levantini e fidanzata; a Diego per la sola andata; ad Ilaria con torta al cacao fatta da lei per tutti; a Monica con l’inseparabile Leo; e a Loredana Ruisi in Bonechi, viene assegnato un pulmino rosso che capiamo essere il più attempato della comitiva, date le sue poco contemporanee specifiche tecniche, una su tutte: mancanza della quinta marcia!

Ma non appena Armando, il nostro autista d’esperienza decennale come conducente di mezzi pubblici prende confidenza con l’avo veicolo ci mettiamo in marcia direzione Malnate; ridente paesino della florida provincia varesina.

Va segnalato, ma solo per sorridere, ed anzi ringraziando ancora tanto Marco De Pasquale che ci ha prestato il comunque comodissimo ed affidabile nove posti che, lungo il tragitto abbiamo incontrato una sfilata di macchine d’epoca che per qualche centinaio di metri hanno probabilmente creduto facessimo parte anche noi della loro manifestazione!

E quale stupore poi giunti nei pressi del campo sportivo scoprire che ci attendeva la protezione civile intenta a deviare il traffico per lasciare libere le strade attigue al diamante per evitare possibili interferenze sonore prodotte dai motori delle automobili…

Siamo praticamente gli ultimi a giungere al diamante e per qualche attimo sul pulmino si è addirittura pensato di sabotare i comandi del mezzo per far vincere ai Lampi la partita a tavolino avendo noi a bordo il capitano dei Tuoni: Francesco Cusati, ma questa pazza idea rimane tale e svanisce in una risata generale, ma chissà che non l’abbiano pensata anche gli altri giocatori ed allenatori delle due squadre che ci attendevano già accaldati per il sole cocente e le divise non proprio leggere!

Lampi e Tuoni - Un bel Gruppo Prima Dell'Acceso Derby

Essendo la prima volta che i Kings della Malnate baseball ci prestavano il campo hanno voluto fare le cose in grande accogliendoci con il discorso di benvenuto da parte del sindaco; con le telecamere di sky e fotografi al seguito e con l’emozionante foto di gruppo tutti insieme sul monte con guantone sul cuore mentre nell’aria caldissima risuonavano le note del sempre emozionante inno Italiano.

Al Suono Dell'Inno Nazionale - Guantone Sul Cuore

Poi i bei discorsi; i ringraziamenti ed i relativi commenti vengono rimandati a fine partita e si lascia quindi solo spazio al davvero bel gioco che ha caratterizzato questa domenica sportiva.

Un bel gioco dicevamo caratterizzato prima di tutto dal ritornotra le file dei lampi, di Claudio Levantini, rimasto lontano dalla terra rossa per circa un anno a causa di un infortunio incorso proprio praticando questa disciplina.

Il mitico Leva, al suo rientro effettivo in campo, si prepare a sfoderare una saettante battuta!

La sua caviglia; ma le gambe in generale e forse il fiato; e la resistenza fisica va detto, non sono ancora a prova di partita, ma ha saputo ovviare a tali deficit piazzando diversi fuoricampo che gli hanno evitato di correre e hanno tranquillamente fatto pensare agli allenatori di aver fatto bene a volerlo in campo ma di marcarlo stretto per i prossimi allenamenti.

Un bel gioco reso romantico dalla presenza della neo sposina Loredana Ruisi che solo qualche settimana fa è convolata a giuste nozze con Armando Bonechi istruttore di tiro con l’arco ma sempre disponibile a garantire la sua presenza al gruppo sportivo la dove necessita, e che oggi ha rivestito il ruolo di colui che avvia la base sonora.

Armando E Loredana - Evviva Gli Sposi!

Qualche spiritello maligno dei lampi dopo le ottime battute di Loredana ed un fuoricampo spettacolare, si è perfino domandato se quello fosse il risultato di una notte di fuoco tra i neo consorti o cosa?

Ma dopo i 3 fuori campo di Josè che invece da qualche giorno è temporaneamente solo, essendo la sua dolce metà lontana per disputare un torneo di show down in Svezia, i conti non tornano più…misteri dell’amore!

E che dire allora dei 3 fuori campi segnati dal Cusati che invece la sua bellissima moglie ce l’aveva seduta in panchina ad aspettarlo ogni volta per un saluto affettuoso anche se a debita distanza per via della numerosa terra che via via nella partita il Presidente è riuscito ad appiccicarsi addosso?

Ma basta con le romanticherie anche se rosso è il colore del cuore e dell’amore nonché della terra che non si può non amare se sei un giocatore!

Continuiamo invece ad elencare i diversi accadimenti, e come non citare l’ottima difesa garantita dal Lampo Ruggiero

I Lampi combattono su due fronti, col sole micidiale, e con le altrettanto micidiali battute dei Thunder's!

che ha reso davvero arduo e sofferto il compito dei battitori avversari che se non avessero piazzato tanti fuori campi forse se la sarebbero davvero vista brutta, e che da oggi comunque cominciano a temere maggiormente i cugini milanesi dal momento che la panchina dei lampi si allunga facendo spazio all’esordiente ma già a detta di tutti promettente Ilaria Granata che è entrata in partita mettendo a segno praticamente tutti i suoi colpi e non essendo però riuscita a raggiungere la seconda base ma solo e sempre davvero per un soffio; ma non per sua mancanza ma davvero per l’eccellenza bravura anche in difesa di questi fantastici tuoni, che però ieri nonostante un caldo terribile hanno tremato, eccome se hanno tremato!

Ilaria al suo primo esordio in campionato, si prepara a battere!

Un bel gioco oltretutto seguitissimo sia dagli afezionados che appena è loro possibile non mancano di seguire le gesta dei loro beniamini con fotocamere e dolcetti al seguito; ma soprattutto in questo caso, dai tanti curiosi varesotti che hanno calcato in rigoroso silenzio i prati circondanti il terreno di gioco.

E non può far altro che sorridere dolcemente l’aver sentito da una giocatrice non vedente esclamare da una signora: “Bello per essere uno sport di ciechi”

La partita si è conclusa con la vittoria dei Tuoni, forse prevista ma comunque non scontata e giocata fino alla fine.

Al termine delle ostilità di gioco, diversi giocatori non vedenti si sono misurati con i pulcini del Kings Malnate Baseball che hanno espresso il desiderio di voler assistere ad un allenamento dimostrativo sul loro campo per chissà, poter magari pensare ad una sfida vedenti contro non vedenti…

E sempre bello alla fine di tutto vedere che le titubanze e possibili paure iniziali, che possono nascere avendo magari per la prima volta a che fare con così tanti non vedenti tutti insieme da gestire, e scoprire invece che tutto poi si trasforma in collaborazione; in condivisione e si aprono porte che permettono a chi davvero lo vuole di capire che l’handicap solo se non lo conosci o lo pratichi fa paura…un po’ come lo sport in generale che impari ad amare solo facendolo o seguendolo col cuore, con le sue gioie ed i possibili dolori.

Inoltre un’altra dimostrazione, e di questo ringraziamo ancora tutta l’organizzazione del Malnate Baseball ed in particolare la sua responsabile Adele Patrini, che anche le più dure sfide se poi si concludono davanti ad un gustosissimo piatto d’insalata di riso; seguito da un’ottima grigliata di carne e l’immancabile dessert, il risultato finale non può altro che essere un successo ovviamente speriamo ambivalente!

Ancora davvero tanti ringraziamenti a tutti coloro che hanno permesso che questa giornata fosse davvero piacevolissima e sicuramente immemore; solo un appunto per la prossima volta, sicuri che ci sarà una prossima volta! Abbiamo bloccato le strade limitrofe al campo sportivo, la prossima volta pensiamo anche alla ferrovia non molto distante (sorrisone con occhiolino e linguaccia) ma soprattutto avvertite il sole di scaldare un po’ meno o pensate di far pagare ai giocatori ed agli addetti ai lavori che devono necessariamente sostare sul diamante di gioco, una sorta di biglietto per la sauna e la lampada questa volta fatta gratis durante praticamente tutto il gioco!

Guarda il servizio trasmesso su SKY! File WMV - Circa 24 Megabytes.

Monica De Fazio

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS