Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747813
Visitatori di oggi 20/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Campionati europei di triathlon di Lisbona

Lisbona, domenica 11 Maggio 2008


Dopo lunghi mesi di allenamento e un brutto infortunio un mese prima della gara, che ha messo in dubbio la nostra partecipazione agli europei 2008, di triathlon sulla distanza olimpica, ovvero 1.5 km. A nuoto, 40 km. In bicicletta e 10 km. Di corsa a piedi.

Eccoci giovedì 8 maggio all'aeroporto di malpensa io, Claudio, Nadia (la moglie di Claudio), mia figlia Martina Debra e mia moglie Anna e il nostro inseparabile tandem ben impacchettato e molto più simile ad una cassa da morto che ad un tandem e sotto gli sguardi sbalorditi di tanti altri viaggiatori, che ci osservavano con stupore mentre girovagavamo tra uno sportello e l'altro,

Ci incontriamo al ceck- in con altri quattro amici, tra cui un mio omonimo (Alberto), anche lui in gara nella categoria 60-64 anni dopo tre ore di ritardo finalmente alle 23.30 sbarchiamo a Lisbona, il tempo di cenare e di bere un ottimo caffè espresso a questo punto siamo pronti a riposare.

Il giorno dopo lo dedichiamo al tour della città con delle soste culinarie con ottimo pesce e delle ottime pasteis de nata (dolci del luogo).

Il sabato mattina lo passiamo ancora come dei turisti, il pomeriggio lo dedichiamo a rimontare la bici, giusto il tempo di provarla e siamo pronti a portarlo in zona transizione per la gara della domenica mattina dove ci confermano che la partenza della categoria disabili è prevista per le 07.40, dopo aver sistemato il tandem, ritorniamo in hotel a prepararci gli indumenti necessari per la gara, muta, scarpe da bici, scarpe da corsa, pettorale , chip, vaselina, occhialini ecc. Il tutto controllato più volte e infine cena e a letto presto visto che la sveglia è prevista per le 06.00.

Nonostante aver gareggiato nell'ironman delle Hawaii, ai mondiali di Amburgo sempre sulla distanza olimpica, la tensione pre-gara e l' adrenalina sono altissime, alle 04.00 sono già sveglio e mi rigiro tra le lenzuola e sento che mia moglie e mia figlia sono tranquille tra le braccia di Morfeo, sento rumori nella stanza vicino e deduco che anche Claudio è già sveglio nonostante la sua lunga esperienza sportiva anche lui sente la gara, alle 05.50 mi sento bussare alla porta ancora in mutande apro la porta e Claudio è già pronto e ci accorgiamo che avevasincronizzato la sveglia rispetto all'orario italiano ovvero 1 ora in anticipo. o forse anche lui è emozionato come me.

Il tempo di indossare la divisa della nazionale italiana con la solita emozione, prendere la borsa, chiamare il mio omonimo ed eccoci in taxi alle 06.40 direzione campo gara

Arrivati in zona cambio ci accorgiamo che fa molto freddo una temperatura esterna di 11 gradi e una temperatura dell'acqua di 18 gradi ed un vento freddo che quasi ci taglia la faccia e già pensiamo a quando saremo in tandem,Claudio da l'ultimo controllo alla bici, indossiamo la muta, cuffia, chip, occhialini, vaselina su caviglie e polsi ma il freddo non ci abbandona, Ripassiamo la tattica di gara, ci leghiamo la corda in vita per nuotare ed a piccoli passi entriamo in acqua, il tempo di immergerci completamente e come un pugno nello stomaco rimaniamo senza fiato, ma neanche il tempo di pensare ed ecco il colpo di cannone via e la gara è partita.

Usciamo dall'acqua e ci accorgiamo che gli altri tandem sono ancora parcheggiati il tempo di toglierci la muta, infiliamo le scarpe da bici casco ed eccoci in bici, tutti bagnati pronti a spingere sui pedali, con il vento che non ci abbandona, Iniziamo a pedalare sperando di scaldarci ma ci accorgiamo che tremiamo dal freddo, dal 20 al 35 km. Oltre il vento inizia anche a piovere, meno male che il percorso è chiuso completamente al traffico, ma solamente un pochino stretto e reso scivoloso dalla pioggia in zona cambio dove siamo costrettia passare due volte, anche perché era la zona dove era assiepato il pubblico, alla fine risulteranno 44 km.

Scendiamo dalla bici il tempo di cambiarci le scarpe e dal freddo Claudio fatica ad allacciarsi le scarpe da corsa a causa delle mani gelate, due giri da 5 km. Senza neanche un km. Segnato e con qualche avvallonamento, utilizziamo tutte le nostre energie spingendo con i piedi chilometro dopo chilometro, ma infine siamo primi sotto lo striscione d'arrivo.

Un altro traguardo, un'altra medaglia e tante emozioni assieme a Claudio amico e compagno di tante battaglie sportive ed un immenso grazie e abbraccio a CLAUDIO che mi fa vivere questi momenti sportivi indimenticabili un grande uomo e grandissimo sportivo, che anche nei momenti più difficile è sempre pronto a spronarmi ed a spingermi al traguardo, grazie a lui ho vissuto le emozioni sportive puù belle della mia vita

Indice articoli del 2008

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS