Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747817
Visitatori di oggi 24/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Settimana Blu - Sardegna 1/9 - 8/9 2007 - Terza Parte - Alghero, teatro di un complotto!


Ragazzi, il risveglio muscolare non ve lo raccontiamo più, ci sono i soliti addormentati sugli asciugamani in spiaggia che fanno finta di ascoltare il Simone e seguire le sue istruzioni per gli esercizi, il Fra di solito non fa neanche finta... e stamattina fa anche freschino, ma il bagno ovviamente si fa lo stesso, se no che ci sta a fare lì il mare?
Solo la Coccolina fa la "Coccolina Puffo"... per il freddo è diventata tutta blu!

Oggi tutti al Ristorante Mare, quello all'aperto, qui vicino alla spiaggia. Ma non ci sono i gamberoni! Cos'è, li abbiamo mangiati tutti quando siamo venuti ad aprile?
La Gio e la Silvia come al solito saltellano di qua e di la cercando di evitare il malefico pomodoro... ma ci sono già piani per aggirarlo! E di sicuro nessuno è morto di fame! Almeno nessuno di noi, forniti con celerità dai vari Pietro, Rosa, Genio, Lorenzo ecc.... non ve lo diciamo più, Non garantiamo per gli altri ospiti dell'albergo!

Per il pomeriggio visita ad Alghero! Il bus è tutto per noi, i soliti pazzi meno qualcuno che ha disertato, asociali!
Ci accompagna Valentina, vi ricordate? La ragazza che ci ha anche portato in albergo quando siamo arrivati, quella che non sa fare la guida turistica.... ehm... ma è una cantante straordinaria! Infatti del tragitto ci dice poco o niente, in compenso ci intrattiene con uno show tipo "Sandra e Raimondo Vianello" con il pilota Mario, ma che è, sono sposati?
Ancora ci stiamo chiedendo se facevano sul serio o era studiato.
E ancora ci stiamo chiedendo come è Alghero, non è che sia stato molto diverso dal guardarselo in tv... dai, non è vero! Abbiamo girato per le stradine con la dolce voce di Valentina che ci spiegava modello Guida del Touring... qui c'è questo... qui c'è il campanile ottagonale di San Vattelapesca... Insomma, l'è no 'l so mestè.

Da una vietta di Alghero, ci si dirige verso la chiesa. In alto svetta il campanile che va ad immergersi nel cielo azzurro!

Si va un po' su e si torna un po' giu... Stradine strette di ciottoli... ombre fresche e muri assolati, meno male che possiamo chiedere agli immortali Lorenzo e Alice e Genio e Chiara ecc di farci toccare qualche mattone, di farci accarezzare qualche balaustra di marmo, di raccontarci delle case ormai quasi tutte nuove e delle tabaccherie...

Le tabaccherie? Cosa centrano le tabaccherie... Dopo... Dopo...

Intanto ci spostiamo, le mura sul mare sono famose, bè, diciamo che sono proprio belle! C'è tutta una camminata lungo il parapetto come un lungo belvedere, giù, oltre, il mare bluissimo e il porto, vele di ogni dimensione di barche da invidia, e le foto seduti sul muretto!

Il mega gruppo della settimana blu in visita ad Alghero, in posa sui bastioni, con il mare che fa loro da sfondo!

Dalla costa di Alghero si vede il molo e qualche scoglio bagnato dal mare che spumeggia infrangendosi sulle rocce. In lontananza una collina si fa timidamente vedere.

Nel porto di Alghero, aspettano ormeggiate centinaia di barche di ogni genere.

Il sole che accarezza e l'aria che scompiglia i capelli, sarebbe anche stato bello restare un po' di più.

Tappa obbligata a un Negozio dove lavorano il corallo, bè, interessante la spiegazione anche senza il video che poi è comunque esplicativo! Poverino, il tipo del negozio si preoccupa delle gaffe e del blocco di corallo che ci da da ispezionare!
Tranquillo! non si rompe niente, ne il corallo ne gli orbi!

Poi si scatena la frenesia! Chi vuole la Vera sarda? Bella, davvero molto! Gli uomini rassegnati aspettano fuori, ma i portafogli sono dentro, in mano alle mogli!
Dai, solo la Rosanna ha comperato una fede davvero bellissima, mentre braccialetti di corallo sono bastati alle altre ragazze.

E intanto, fuori dal negozio affollato, si consuma un atto illecito... Shhh... Di nascosto,
il Davide e il Diego sgusciano via... andate pure, tanto fate in tempo... istiga il Coccolino... Ma dove vanno? Dopo... Dopo...

Eccoli già di ritorno, qualcosa sparisce in una tasca, torna il silenzio complice... Appena in tempo, la Valentina ricompare non si sa bene da dove, dopo aver distribuito assaggini di mirto e di biscotti era sparita... forse con Mario?... Perfidi!
Ah, ecco finalmente quello che molti bramavano, quello che ha scardinato i patiti bagnanti dalla spiaggia di Capocaccia... Il negozio del Mirto!

Insomma, che famo? Veniamo ad Alghero e non ci compriamo neanche una bottiglia di mirto? Neanche due? Neanche tre? Magari 4... e quei favolosissimi papasini? Troppo buoni quei biscotti all'uvetta!

L'assalto al negozio del mirto si esaurisce con una rapidità sorprendente, eh, quando si hanno le idee chiare! E quando non si hanno si compera tutto e si fa prima!
Così sembrava tardi e invece c'è anche tempo per andare al bar a farsi una granita, tanti scioperati, o per andare in libreria o per un ultimo giro culturale, pochi intellettuali.

E così quando il Lorenzo e l'Alice e la Manu e il Simo ricompaiono ci raggrumiamo sul nostro bus. Tutti felici? Tutti soddisfatti? Il Mario e la Valentina non sono ancora stufi di battibeccare, ma le bottiglie di mirto fanno clang clang e tonf tonf negli zaini...
la Rosanna si coccola il suo anello.. la Manuela e il Simo si lustrano gli occhi sul loro libro di foto... Direi tutti soddisfatti!

La serata stavolta ve la raccontiamo perchè vale la pena.

Serata a tema, ma saranno davvero vestiti tutti biancorossoverde? Serata italiana, e la torta è davvero italiana, un'Italia di due metri isole comprese! Che meraviglia! Ci mangiamo la Sardegna?

Alla serata italiana si e' presentata una immensa torta bianca, rossa e verde, tutta a forma di Italia, con isole comprese! Hmmmmmm... che buona!

Ragazzi, state leggeri che domani c'è l'alzataccia, il Coccolino ha sfidato il Fra a uscire a correre, il Genio si è offerto per guidarli... o per ridere... Il Diego e il Davide si vogliono aggregare... Sarà una dura battaglia!

Ma dopo cena la camera uno e la camera 9 hanno un appuntamento clandestino... C'è un complotto in atto... Sui divanetti del bar si consuma la prima parte del rito...
Un coltellino compare nelle mani del Diego... i bicchieri sono pronti sul tavolino...
L'atmosfera si fa spessa... Crrrrrick! Dalla scatola dei sigari è saltato il sigillo! Ecco cosa avevano comperato in tabaccheria, i disgraziati!

Diego con il coltellino in mano si appresta ad aprire la scatola dei malefici e tanto agognati sigari!

Poi i disgraziati i mirti e i sigari vengono trasferiti all'esterno, qui mica si può fumare...
Così si può procedere! Maial, ma che freddo però.
Non hanno freddo il Diego e il Davide, sembrava tanto una persona seria...., e il Coccolino che hanno i loro mirti, e che piano piano vengono circondati da una nube di spesso fumo...
Ragàs, che spussa!

Guardali li i marpioni, come sono soddisfatti! I sigarazzi si spengono, li riaccendono, il mirto finito viene sostituito con filu ferru, soddisfatti e affumicati, ignari degli altri tavoli intorno, se la ridono alla grande!

Ma ragazzi, domani mattina non dovevate andare a correre? Alcool, fumo... Si sta anche facendo abbastanza tardi... Alla faccia del ritiro dell'atleta... Il Coccolino scoppia in una risata, "Se ci vede il Genio ci fa un paiolo così!"

Uno... Due.... Tre.... Quattro... Il Diego e il Davide avvolti in una nube tossica se la ridono pure loro...

Cinque Sei Sette...

"Ma. siete. mattiii!! Ma che caz... state facendo voi qui!" Aiut, ma non era mica andato a letto?...

Il Coccolino si blocca, il Diego si nasconde... il Davide può fare finta di niente tanto lui non è in squadra... la Coccolina è innocente e poi mica deve correre... ma la voce del Genio tuona, si spettina il Coccolo al vento d'uragano, il Diego si mimetizza dietro una nube di fumo...

"Domani mattina ve lo faccio tirare fuori sulla salita tutto quello che state bevendo e fumando! E vi voglio vedere puntuali alle sette!"

Maial che lavata...

E' arrabbiato? Scherza? Ride? Dai che ride!

La banda di sciamannati si rilassa... Genio, vuoi fare un tiro? Magari quello no... Il Coccolino ricomincia a ridere... Ma cosa c'era nel sigaro? il Diego riemerge e promette un exploit al mattino, la Coccolina toglie le mani dalla testa visto che la bufera è finita, anche se lei non centrava mica...

Ah, ecco, era adesso che stava andando a nanna il Genio e proprio di qui doveva passare?... Ehmm... Buonanotte Genio!

E' anche tardi, gli eroi lasciano a metà il sigarone che non finisce più... Ma fumare fa davvero male?

Dopo... Dopo...

Angela Bellarte

Indice articoli del 2007

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS