Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747814
Visitatori di oggi 21/11/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook

Vai al sito dell'Associazione Homerus

Homerus, un anno vissuto intensamente...


Un resoconto dell'attività velistica dell'associazione Homerus, per cogliere quanto siano numerose e intense le attività promosse da Gaoso & C.

Con la trasferta a Cuba si è conclusa la stagione velica homerus della quale vogliamo darne un breve resoconto visto che parecchi atleti del nostro gruppo sportivo ne hanno preso parte.

Nel mese di maggio si è svolto ad Imperia il campionato mondiale homerus dove oltre a 5 equipaggi italiani hanno partecipato, un equipaggio australiano, uno israeliano, uno canadese e uno svizzero. Avevamo a disposizione barche nuove e bellissime donate dai Lions di Imperia che ci hanno permesso di divertirci in emozionanti regate. Anche l'aspetto conviviale tra persone di diverse nazioni è stato indubbiamente coinvolgente. Inoltre si è svolto un circuito match race in diverse località italiane : Campione, Bogliaco, Trieste ed Imperia. La partecipazione è stata sempre numerosa con la presenza ad ogni evento di 8 equipaggi. Il vento non è stato quasi mai favorevole, o troppo poco, come per i primi tre appuntamenti, o troppo come a Campione dove si sono raggiunte punte di 31.7 nodi. E’ stato molto interessante e stimolante organizzare questo evento e, sicuramente, verrà organizzata una seconda edizione per l’anno 2006. Questa iniziativa è volta, oltre che all’aspetto agonistico, anche a promuovere e diffondere questo nuovo sport in tutta Italia. Un sentito e caloroso ringraziamento va ai quattro volontari che ci hanno seguito e supportato in questa iniziativa: Claudio Valle, Marco Schirato, Alessandro Patucelli e Giulio Comboni. Appuntamento, quindi, al 2006 per un’altra sfida tra le boe sonore dei match-race.

Nel periodo dal 29 settembre all’8 ottobre il Presidente Alessandro Gaoso, la moglie Barbara ( a proprie spese ) ed i due velisti Homerus Alessandro Malipiero ed Elisabetta Bardella hanno partecipato alla spedizione organizzata dal Comitato Paralimpico del Lazio (CIP) con meta Cuba. La manifestazione aveva come obiettivo l’incontro tra alcuni ciechi sportivi Italiani e quelli Cubani, con occasioni di interscambio sia a livello sportivo che in ambito sociale. Il Presidente CIP del Lazio Pasquale Barone ha organizzato la manifestazione in collaborazione con l’associazione dei ciechi Cubani (ANSI), con la partecipazione di 3 gruppi sportivi del Lazio e della nostra associazione. Durante le mattinate dei 7 giorni passati all’Avana gli a atleti hanno disputato incontri di Goalball, calcetto, atletica leggera con varie discipline e baseball. Decisamente interessanti le due visite organizzate dalla locale associazione dei ciechi alla scuola speciale per ciechi dell’Avana ed al centro di riabilitazione per le persone che hanno perso la vista in età adulta. La situazione che abbiamo potuto osservare a Cuba è di un grande impegno da parte delle istituzioni e delle persone addette, per riuscire, compatibilmente con le risorse a loro disposizione (non molte ad onor del vero) a dare una risposta efficace ai problemi della disabilità visiva. Cosa dire della vela a Cuba? Non c’era una barcaper condividere con i Cubani la gioia di veleggiare, abbiamo con un pizzico di imbarazzo lasciato loro l’invito, valido anche per i ciechi delle altre nazioni, a venire in Italia con la promessa di insegnare ai ciechi a veleggiare in autonomia e con la disponibilità ad ospitarli. Il corso e l’ospitalità sono offerti a titolo gratuito. Abbiamo detto con un pizzico di imbarazzo perché ci rendiamo conto che per un bel po’ di tempo sarà molto difficile per un cieco a Cuba andare in barca a vela visto che probabilmente oggi lo è anche per un qualsiasi altro cittadino Cubano.

Concludendo, non ci resta che fare i migliori auguri ad un nostro amico, Alfonso, che durante l’ultima manifestazione di venerdì mattina, su un campo di baseball prima della partita, si è scontrato con un cieco Cubano procurandosi un trauma cranico. A causa dell’incidente è dovuto restare a Cuba per sottoporsi ad un intervento. Sappiamo che l’intervento è andato bene e quindi siamo già meno tristi per lui, attendiamo il suo ritorno per rivederlo sui campi di Baseball Italiani e magari al timone di una barca a vela, in questo caso però attenzione al boma!

Classifica Campionato Italiano 2005
N. Timoniere Prodiere
1 Alessandro Malipiero Elisabetta Bardella
2 Luigi Bertanza Diego Chiapello
3 Anna Gamba Filippa Tolaro
Classifica Campionato Mondiale 2005
N. Equipaggio
1 Australia (imbattuti)
2 Malipiero-Bardella
3 Bertanza-Chiapello

Il circuito Homerus

Nell'ambito del "Circuito Homerus", una speciale classifica che tiene conto delle migliori performance di ogni singolo atleta, quest'anno si sono ottenuti i seguenti risultati:

  • Miglior timoniere: Luigi Bertanza
  • Miglior prodiere: Diego Chiapello
  • Miglior atleta: Giovanni Bosio

Elisabetta Bardella

Indice articoli del 2005

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS