Questo sito fa uso di alcuni cookies per consentire una navigazione utente più agevole. Per maggiori informazioni consulta l'informativa completa.
Continuando la navigazione nessun cookie sarà installato sul browser dell'utente, tuttavia questo banner rimarrà visibile.
Acconsentendo all'utilizzo dei cookies, il banner informativo verrà chiuso. Sarà sempre possibile negare il consenso in futuro visitando la pagina informativa sui cookies.

Logo del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS. Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS
Via Vivaio 7 - 20122 - Milano
Tel/Fax 02 76004839; Email: info@gsdnonvedentimilano.org; IBAN: IT 57 R 03359 01600 100000004341 - Banca Prossima
Menù Principale

Ricevi le news del Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS Via Feed RSS!


 
  Ricerca avanzata

Visitatori dal 17/12/2008: 1747777
Visitatori di oggi 20/10/2017 : 1

Il nostro GSD Su YouTube

il nostro GSD su Facebook


Sci Nordico.


LA NOSTRA SPASSIONATA PRESENTAZIONE:

Ecco qualche notizia utile, per chi non soffre troppo il freddo.... o per chi, anche se lo soffre, ha deciso che vuole imparare a sciare ugualmente....
Grande Idea!

Praticare sci nordico anche a non alto livello è una ginnastica completa, tutta la muscolatura è interessata.... (altro chè!); è un lavoro aerobico fantastico, (vi fate il fiato per forza o vi date all'ippica...); sviluppa l'equilibrio e la percezione di sè nello spazio, (a un certo punto deciderete che è più divertente stare in piedi sugli sci che rotolare continuamente nella neve!); e per chi ha problemi di poco appetito.... bè, tra il movimento, l'aria frizzantina e la polenta coi funghi.... vedrete che risultati!

Stabilito quindi che fare sci di fondo vale proprio la pena, ecco qui qualche notizia utile:

Qui di seguito vi parleremo brevemente di cosa vi serve per cominciare; L'attrezzatura di come si scia tranquillamente anche da non vedenti; Voi e la guida delle strutture che vi permettono di organizzarvi una bella sciata. Le strutture

Allora, vediamo, l'inverno è cominciato e voi avete deciso che quest'anno volete imparare a sciare. Siete proprio sicuri? Ma ceeeerto, ottima scelta!
Avete scelto lo sci nordico invece dello sci alpino, forse non sapete bene perchè.... ma avete fatto benissimo!

Arrivate in montagna, vi basta una giacca a vento, un pyle, anche i jeans con sotto una calzamaglia se non avete dei calzoni da sci, un paio di guanti pesanti, anche di pyle vanno per cominciare, e magari un berretto o una fascia. Ecco, praticamente non dovete portarvi niente di particolare, e già potete sciare!

Vediamo cosa vi manca:


L'Attrezzatura:


Affittate gli sci, squamati, per cominciare, cioè con dei tagli nella parte inferiore che impediscono allo sci di correre troppo veloce, e anche di slittare all'indietro. Sono gli sci che vengono normalmente dati ai principianti, non è che li danno a voi perchè qualcuno pensa che siete imbranati! Può essere che già il secondo giorno vi sentiate così sicuri da tornare al noleggio e chiedere gli sci "da sciolinare", cioè quelli da "Esperti", cioè quelli che se la vostra guida sbaglia a mettervi la sciolina la mattina per avanzare sulle piste vi farete una di quelle sudate che non ve la dimenticherete più....
Ora avete gli sci, vi danno anche le bacchette, o bastoncini, o racchette, insomma quelli che tenete in mano e che vi dovrebbero servire per darvi una spinta maggiore ma che all'inizio vi serviranno soprattutto per stare in piedi, o per infilzare la guida se non sta attento a stare a distanza di sicurezza! ....
poi vi daranno anche gli scarponcini, sono fatti apposta per essere agganciati allo sci, no, non potete usare i mombutche sono così caldi e pelosi ....
Non obbligatorio, ma vivamente ma molto vivamente consigliate, un paio di ginocchiere imbottite, le trovate nei negozi sportivi e potrebbero sempre servirvi anche in altre occasioni.

Adesso avete davvero tutto, potete fare un respiro profondo e partire!


Voi e la guida:


Allora vediamo, la guida vi recupera gli sci dallo skiroom, ve li porta fino al campo da dove dovete partire, ve li aggancia ai piedi e voi non dovete fare altro che sollevare il piedino.... noooo!
Se trovate una guida così ditemelo....
Gli sci stanno nello skiroom, cioè un locale apposta dove lasciare sci e scarponi. Sarebbe meglio che sapeste anche voi la posizione esatta dove vengono riposti i vostri sci e anche come sono fatti, il colore e la marca. Credetemi, potrebbe servirvi.
Andate a prendere gli sci con la vostra guida, poi vi dirigete all'esterno e al campo di partenza, cercando di tenerli in modo da non uccidere nessuno durante il tragitto....
Fino a qui tutto facile, adesso viene il bello: appoggiate gli sci a terra, e prima di capire che dovete metterli in modo che non scivolino via se ne saranno già andati lontano due o tre metri. Non importa, tanto c'è la guida che li recupera.... almeno la prima volta, non approfittatene troppo....
La guida vi spiegherà come funzionano gli attacchi e dovrete cercare di posizionare gli scarponcini sullo sci per farli scattare in maniera corretta. La maniera corretta è che se sollevate lo scarponcino lo sci resta attaccato. Se lo sci resta per terra qualcosa è andato storto.
Cercate comunque di farlo da voi, è consentito solo appoggiarsi alla guida per non rovinare per terra perdendo l'equilibrio.

Se vi state chiedendo a cosa serve la guida visto che non vi porta gli sci e non vi aiuta a metterli, adesso lo scoprirete.

Lo sci nordico, se non lo sapevate ancora, consiste nel procedere con gli sci ai piedi con un'andatura che nel nostro caso si chiama "passo classico" o "alternato", ovvero fare dei passi tenendo gli sci paralleli tra loro incanalati in due binari.
Non provate in un binario solo perchè non funziona, ci ho già provato io.
Quindi avete trovato i binari e ci avete infilato gli sci. E' una buona cosa perchè almeno adesso gli sci possono scappare solo avanti e indietro, di lato non più.
la guida vi spiegherà un po' come si procede, quindi non sto a dirvelo io, intanto che voi cercate di avanzare tenendovi in equilibrio. Se siete spericolati la prima fase di disorientamento durerà pochissimo, sarà subito interrotta da una caduta.... se siete molto prudenti, sarete anche molto disorientati, ma tanto prima o poi si cade lo stesso. Infatti la cosa più importante dello sci non è capire come si scia, ma capire che cadere è assolutamente obbligatorio, che non ci si fa male, e che parecchie volte è anche divertente. Così avete capito perchè vi abbiamo consigliato le ginocchiere.

La guida fino a questo punto vi ha spiegato la teoria, se non avete ancora deciso di tornare in albergo adesso comincerà anche a spiegarvi i segnali. La guida starà di fianco a voi o davanti o dietro a voi, a seconda del percorso, e di come vi troverete meglio tra di voi. Ricordatevi che voi comandate ma la guida ha sempre ragione....
E' importante che vi mettiate daccordo sui comandi che dovranno rimanere sempre uguali, siete voi che dovete essere sicuri di capirvi. I binari vi permetteranno di procedere in sicurezza, tanto non potete sbagliare direzione!
All'inizio affronterete per lo più tratti piani, e le piccole discesine vi sembreranno strapiombi.... ricordatevi la regola delle cadute! Quando ci avrete preso la mano vi divertirete come pazzi!
Nessuno vi corre dietro quindi potete decidere voi se andare veloce o fermarvi di tanto in tanto ad assaggiare la neve, a spettinare i rami degli abeti, a tirare palle di neve alla guida.
Fate attenzione alla neve sotto gli sci, a come cambia il suono che fa a seconda della temperatura, godetevi l'atmosfera da fiaba di una giornata grigia, quando le nuvole basse vi solleticano il naso in mille goccioline sottilissime, e i rumori intorno arrivano come se vi avessero riempito le orecchie di batuffoli.... e godetevi il sole sulla faccia nelle ore più calde, quando tutti sono andati al bar ma voi che siete instancabili continuate a sciare e avete la pista tutta per voi, e fa così caldo che potete levarvi la giacca a vento e magari anche il pyle! Non preoccupatevi, la polenta ve la fate portare dopo....
Lasciatevi trasportare dalle discese e ascoltate la neve morbida che vi accarezza le piante dei piedi, riempitevi i polmoni del profumo del freddo quando passate nei canaloni dove il sole non arriva mai, e le pareti di roccia vi rimandano gli sgocciolii dell'acqua che rimbalza sulle scaglie di ghiaccio di cui sono incrostate. fatevelo dire dalla guida, non sembra un drago verde?

Lo sci nordico vi farà scoprire il gusto di ascoltare il fruscio dei vostri passi e il tonfo della neve che cade dagli alberi, il piacere di una chiacchierata con la vostra guida in tutta tranquillità o il sapore del silenzio più assoluto.
E' una opportunità irripetibile, non perdetevela!

Vi siete commossi? Vi siete convinti?
Volete asssssolutamente provare?

Ecco dove sciare:


Le strutture:


Ogni anno il nostro gruppo sportivo organizza una settimana bianca in cui è possibile sciare con una guida qualificata, quindi se risiedete in Milano o provincia rivolgetevi tranquillamente al nostro incaricato di settore.
Intanto, per farvi un'idea, potete leggere il resoconto sulla nostra settimana bianca (gennaio 2006) oppure spulciare tra le notizie del 2006 , quelle che riguardano lo sci.

Molti gruppi sportivi in Italia organizzano simili settimane bianche, in diversi periodi e con diverse modalità, informatevi presso le vostre sezioni di appartenenza.

Se volete invece muovervi al di fuori di un gruppo, in Trentino, a Predazzo, Val di Fiemme, esiste una associazione che fornisce guide ai disabili che ne fanno richiesta, per tempi, modi e costi rivolgetevi a: Associazione Sportabili, Tel: 0462 501 999. E-mail: paola.paluselli@sportabili.org

Adesso sapete anche perchè avete scelto lo sci nordico e non la discesa: non vi piace la gente che urla dappertutto che sembra quasi di stare in spiaggia.... non vi piace che un sacco di rimbambiti che sanno sciare meno di voi vi passino continuamente a pochi centimetri sporcandovi la tuta nuova.... non vi piace fare le code agli impianti di risalita.... non vi piace restare a congelare sulla seggiovia che è ovviamente sempre in ombra e che ci mette una vita a portarvi su........ Non vi piace l'adrenalina che vi fa drizzare i capelli se li avete ricci e ve li fa ricciare se li avete dritti....
Voi siete dei riflessivi, dei contemplativi, sapete cosa vuol dire assaporare le cose con la giusta velocità, voi sì che sapete godervi la vita! Una giornata di sana fatica, sudati come pochi, arriverete in albergo con lo stomaco appesantito da uova e speck, con la consapevolezza interiore di potervi fiondare per tutto il pomeriggio in sauna e bagno turco che vi sarete assolutamente meritati!


Per concludere....


Una disciplina semplice.... rilassante.... vero, anche se dipende sempre dai punti di vista!
Vero è che consente di divertirsi, fare sport, stare all'aria aperta, seguendo assolutamente solo le proprie modalità, chi vuole correre corre, chi vuole passeggiare passeggia, quasi mai si trova folla, quasi sempre si trova una malga dove mangiarsi un piatto tirolese o una polenta col gulash....

Chi vuole saperne di più, direi che a questo punto può contattare il nostro incaricato di settore:

Natale Castellini,
02 64 02 21 60
Orari Ufficio

info@gsdnonvedentimilano.org

A RIVEDERCI SULLE PISTE!

E noi, proprio noi, non solo vediamo il mondo, ma lo guardiamo dai campi di sci sulle montagne più alte, dalle barche a vela su laghi e mari profondi, dai rettangoli di equitazione, dai diamanti di baseball e dai poligoni di tiro con l'arco, dalle piste di pattinaggio e dai circuiti di atletica, e ancora non abbiamo finito!
Non ci servono occhiali per vedere questo mondo meraviglioso, lo vediamo attraverso lo sport!

Per segnalare problemi, suggerimenti, commenti contatta il WebMaster!
Copyright © 2000 - 2017 - Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano ONLUS